Fondi: gli azionari tornano ad attirare acquirenti

Secondo i calcoli dell’Efama, l’European Fund and Asset Management Associationil patrimonio netto dei fondi di investimento a livello globale ha raggiunto i 64,33 trilioni di euro nel terzo trimestre del 2023. Misurato in dollari statunitensi, il patrimonio netto è diminuito del 2,7% a 68,1 trilioni di dollari.

Le vendite nette globali di fondi a lungo termine nel terzo trimestre del 2023

I fondi a lungo termine a livello globale hanno registrato afflussi netti pari a 98 miliardi di euro, rispetto ai 180 miliardi di euro del secondo trimestre del 2023. La regione Asia-Pacifico ha registrato gli afflussi netti più elevati (115 miliardi di euro). Le vendite nette sono state più contenute negli Stati Uniti (10 miliardi di euro) e in Europa (3 miliardi di euro).

I fondi obbligazionari hanno registrato afflussi netti pari a 98 miliardi di euro, in calo rispetto ai 209 miliardi di euro del trimestre precedente. Gli Stati Uniti e l’Europa hanno registrato le vendite nette più elevate (rispettivamente 62 miliardi di euro e 22 miliardi di euro). Il Brasile ha invece registrato deflussi netti per 12 miliardi di euro.

Gli afflussi netti verso i fondi del mercato monetario mondiale

I fondi del mercato monetario (FCM) a livello mondiale hanno registrato afflussi netti pari a 254 miliardi di euro, in calo rispetto ai 288 miliardi di euro del secondo trimestre del 2023.

Bernard Delbecque, direttore senior per l’economia e la ricerca di Efama, ha commentato: “Le vendite nette di fondi a lungo termine sono rimaste positive nel terzo trimestre del 2023, principalmente grazie ai forti afflussi netti nei fondi azionari in Cina e Giappone. D’altro canto, gli investitori negli Stati Uniti e in Europa hanno adottato un approccio più conservatore, favorendo soprattutto i fondi del mercato monetario e i fondi obbligazionari”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!