Fondi Ucits: in crescita la raccolta di azionari e obbligazionari

L’ultima pubblicazione statistica mensile dell’Efama (l’European Fund and Asset Management Association), relativa allo scorso novembre, mostra i seguenti principali sviluppi nel mercato dei fondi comuni di investimento:

Gli Ucits e gli Aifs hanno registrato un aumento delle vendite nette per 64 miliardi di euro rispetto al miliardo di euro di ottobre. Gli Ucits hanno poi registrato afflussi netti pari a 57 miliardi di euro, rispetto ai due miliardi di euro di ottobre.

Gli Ucits a lungo termine hanno registrato afflussi netti di 9 miliardi di euro, rispetto a deflussi netti di 34 miliardi di euro in ottobre. In particolare, i fondi azionari hanno registrato afflussi netti per otto miliardi di euro, rispetto ai deflussi netti di 13 miliardi di euro di ottobre e le vendite nette di fondi obbligazionari sono rimbalzate a 19 miliardi di euro, da deflussi netti di 4 miliardi di euro di ottobre.
I fondi multi-asset hanno infine registrato deflussi netti per 16 miliardi di euro, lo stesso livello di ottobre.

Gli Aifs hanno registrato afflussi netti pari a sette miliardi di euro, rispetto ai deflussi netti di un  miliardo di euro in ottobre.

Il patrimonio netto totale degli Ucits e degli Aifs è aumentato del 3,5% a novembre, raggiungendo i 20.080 miliardi di euro.

Bernard Delbecque, direttore senior per l’economia e la ricerca dell’EFAMA, ha commentato: “Abbiamo assistito a una sostanziale ripresa delle vendite nette dei fondi azionari e obbligazionari OICVM a novembre. Ciò è avvenuto sulla scia delle buone notizie sull’inflazione e dell’aspettativa che i tassi di interesse non verranno ulteriormente aumentati”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!