Risparmio gestito, la raccolta torna in positivo. Poste sempre in testa

Dopo i deflussi di febbraio, torna su sentieri positivi la raccolta relativa al risparmio gestito in Italia segnalata da Assogestioni.

I dati preliminari dell’industria contenuti nella mappa mensile di marzo 2024 evidenziano un saldo di raccolta positivo per 387 mln di euro e un patrimonio gestito pari a 2.343 mld euro. L’Ufficio Studi di Assogestioni ha stimato in un +1,4% l’effetto performance complessivo e +1,3% l’effetto performance sui soli fondi aperti.

In particolare, i fondi aperti hanno raccolto 1,92 mld euro nel mese, dato che, sommato ai 155 mln euro confluiti nei fondi chiusi, porta le gestioni collettive a +2,08 mld euro di nuovi capitali.

Lo spaccato per categorie conferma il trend consolidatosi negli ultimi trimestri, con il continuo slancio dei fondi obbligazionari a +4,65 mld euro a marzo e +16,25 mld euro da inizio anno. Azionari, bilanciati e flessibili hanno invece registrato deflussi rispettivamente per 1,63, 1,68 e 1,32 mld euro.

Infine, a marzo le gestioni di portafoglio hanno messo a segno un saldo negativo per 1,69 mld euro, influenzato dai 2,54 mld euro fuoriusciti dalle gestioni di portafoglio istituzionali. Le gestioni retail hanno invece raccolto 846 mln euro.

A livello societario spicca nuovamente la raccolta del gruppo Poste Italiane, pari a più di 808 milioni di euro. Bene anche Bnp Paribas (+728,8 milioni) e Deutsche Bank (348,6 milioni).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!