Fondi emergenti: la Cina cambia strategia

A
A
A
di Roberto Dotti 7 Ottobre 2008 | 12:30
Il giorno successivo all’approvazione del piano Paulson tutte le Borse asiatiche hanno chiuso in ribasso a causa del panico che ha contagiato gli operatori, allarmati per le potenziali ripercussioni a livello globale della crisi scatenata dai mutui subprime.

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari emergenti vede il fondo Eurizon Ef Equity China in vetta alla classifica nella settimana che va dal 24 settembre al 1 ottobre con una performance positiva del +3,3%.

Il comparto, lanciato nel luglio 1999, gestisce un patrimonio di 195,2 milioni di euro e ha registrato una performance YTD negativa -45,5% contro una performance a 3 anni del 7,4%. Il benchmark di riferimento è il MSCI China 10/40 Index.

Il comparto investe prevalentemente in azioni, obbligazioni convertibili in azioni o qualunque altro titolo legato ad azioni quotati nella borsa valori della Cina. La selezione degli investimenti verrà effettuata, innanzitutto, sulla base della capitalizzazione dei titoli in rapporto a quella dei mercati di quotazione, tenuto conto altresì della loro liquidità e dell’ampiezza del flottante.

Nell’ultimo mese l’indice Msci dell’area asiatica ha perso quasi il 13%. Questo è dipeso soprattutto dalle difficoltà della domanda interna che si è contratta a causa della crisi e dell’inflazione, alimentata dall’aumento dei prezzi alimentari ed energetici.

Il governo cinese cambia marcia

Tra i Paesi emergenti si distingue in particolar modo la Cina che ha deciso di cambiare strategia per arginare gli effetti negativi della crisi globale:
ad esempio, per attrarre capitali stranieri, si è deciso di eliminare l’imposta di bollo sulle compravendite azionarie. Inoltre la banca centrale cinese ha deciso di abbassare i tassi di interesse portandoli al 7,2% e il tasso dei prestiti interbancari per dare una mano alle istituzioni finanziarie del Paese.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 24/09 AL 01/10

Valuta fondo percentuale
EURO EURIZON EF EQUITY CHINA 3,30%
EURO SISF LATIN AMERICAN EUR 2,57%
EURO DWS TURKEI 2,42%
EURO SMIF AMERICA INDEX PLUS EUR 2,04%
EURO FRANKLIN INDIA FUND 1,29%

I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 24/09 AL 01/10

Valuta fondo percentuale
USD JP MORGAN FUNDS RUSSIA FUND -10,69%
USD HSBC GIF BRAZIL EQUITY -10,38%
EURO DWS RUSSIA -8,92%
USD FORTIS L FUND EQUITY WORLD EMERGING -8,11%
USD FIDELITY FUNDS – INDIA FOCUS FUND -8,11%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, colpaccio della raccolta a luglio. Eurizon e Intesa in testa negli afflussi

Oggi su Bluerating News: Eurizon: semestrale con aumenti a doppia cifra

Eurizon: semestrale con aumenti a doppia cifra

NEWSLETTER
Iscriviti
X