Fondi – performance positive dai Life Settlement

A
A
A
di Marco Mairate 27 Ottobre 2008 | 15:32
Il mercato delle polizze vita di seconda mano continua ad offrire rendimenti positivi. Si tratta di polizze dove gli assicurati, in genere ultra-settantenni, vendono la propria polizza a una società di life settlement che a sua volta la offre agli investitori. Chi rileva l’assicurazione sulla vita acquisisce tutti i diritti dei beneficiari, compresa la riscossione del capitale a scadenza. In questo modo, l’assicurato non deve più pagare i premi e dalla vendita ricava della liquidità che può impiegare per le sue necessità.

IL FENOMENO

Il fenomeno dei life settlement prese piede alla fine degli anni ottanta negli Stati Uniti, quando i malati terminali di Aids cedettero le polizze vita per far fronte alle esigenze dei malati.

Nella forma attuale (ossia non legato ai malati terminali), il mercato è letteralmente esploso negli ultimi dieci anni, passando da 50 a 10 miliardi di dollari di giro d’affari. 

Ma il settore non sembra conoscere crisi, anzi, proprio la il credit crunch e il flop dei mutui subprime avrebbe spinto molti altri americani  a cedere le proprie polizze (il 70% della popolazione negli Stati Uniti detiene una polizza di puro rischio e quasi un terzo dei premi vita mondiali sono pagati negli State).


EUROPA
, UN MERCATO ANCORA IN DIVENIRE

In Europa il mercato del life settlement è meno sviluppato che negli Usa. Il mercato è accessibile unicamente attraverso hedge fund, prodotti strutturati e fondi di fondi per investitori qualificati. Dal 13 febbraio 2007, è stata emanata una nuova legge in Lussemburgo che consente la creazione di Specialised Investment Fund (SIF), questa legge rende possibile al prodotto di investire in settori ricercati.

Un esempio di prodotti legati a questa particolare asset class, è Farad International, broker assicurativo specializzato nel Private Insurance che ha lanciato la Private Alternative Selection, polizza unit-linked di diritto estero con obiettivi di ritorno assoluto. In questo caso il rendimento della polizza  e’ legato a tre asset class equamente ponderate e storicamente decorrelate nei confronti dei mercati azionari e di quelli obbligazionari: un fondo di fondi che investe nel Life Settlement (Alpha SIF), un fondo di investimento lussemburghese specializzato nel settore vinicolo (Nobles Crus) e un fondo hedge con strategia market neutral total return.

Un secondo prodotto è l’Alpha Life Settlement Fund, comparto di Alpha Fund SIF e primo fondo di fondi di life settlement a livello europeo. Nel mese di settembre ha guadagnato lo 0,95%, portando il proprio rendimento annuo a +6,51%.  Il fondo (che si pone un obiettivo di rendimento annuo stabile fra l’8 e il 10% in Euro e fra il 7 e il 9% in Dollari) presenta caratteristiche difensive grazie alla sua totale decorrelazione dalle classiche variabili finanziarie, economiche e politiche. Il fondo contiene circa 2.600 polizze e ha come sottostanti 8 fondi single manager.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X