Fondi comuni – Il Pacifico rialza la testa

A
A
A
di Roberto Dotti 10 Novembre 2008 | 14:45
La Cina ha recentemente annunciato un piano da 600 miliardi di euro per rilanciare l’economia reale, e in particolare le politiche sulla casa per i poveri, le infrastrutture nelle aree rurali, i trasporti, i prestiti per piccole e medie imprese ed ecologia. Nel frattempo nell’analisi dei migliori e peggiori comparti dell’area azionari Pacifico si è contraddistinto il fondo Sella Sicav Lux Asian Emerging Equity Markets

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari Pacifico vede il fondo Sella Sicav Lux Asian Emerging Equity Markets in vetta alla classifica nella settimana che va dal 30 ottobre al 06 novembre con una performance positiva del +21%.

Il comparto, lanciato nel maggio 1999 ha registrato una performance YTD negativa -52,5% contro una performance a 3 anni del -7,6%.
Il benchmark di riferimento è il 25% MSCI India; 25% MSCI Cina; 50% Asia Emerging Markets Index.

Il comparto investe principalmente sui mercati azionari dei paesi asiatici in via di sviluppo, secondo la definizione di mercati emergenti della International Finance Corporation.

L’ex primo ministro thailandese ha proposto la creazione di un bond asiatico che possa aiutare gli Usa e liberarli dall’onere di essere l’unico stabilizzatore del sistema.

E’ nell’interesse di tutti che l’economia Usa riparta, soprattutto per la Cina, che è il primo posto per valuta statunitense detenuta e altrettanto per titoli di stato americani. Tale accumulo si può spiegare col fatto che la Cina voglia mantenere  dei ritmi di crescita molto elevati soprattutto grazie alle esportazioni. E come poteva permettersi dei ritmi così sostenuti con lo yuan debole rispetto al dollaro? Ovviamente coprando sempre più dollari: ciò ha anche portato a mantenere bassa l’inflazione, far crescre l’occupazione e la produzione. Tale forte richiesta di moneta e strumenti statunitensi ha poi portato all’abbassamento dei tassi di interesse ed ad un inevitabile deprezzamento del dollaro stesso.

Il giorno successivo all’elezione del presidente americano la Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo poichè è venuto meno un elemento di incertezza in un momento in cui gli investitori chiedono un leader che possa dare più stabilità e rimettere in sesto l’economia globale.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 30/10 AL 06/11

Valuta fondo percentuale
EURO SELLA SICAV LUX ASIAN EMERGING EQUITY MARKETS 21,10%
EURO BRIGHT OAK GEO ASIA/PACIFIC 15,45%
EURO MEDIOLANUM CHALLENGE PACIFIC EQUITY 13,06%
EURO MEDIOLANUM TOP MANAGERS PACIFIC ALPHA 12,63%
EURO BRIGHT OAK GEO JAPAN 12,40%

I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 30/10 AL 06/11

Valuta fondo percentuale
USD JP MORGAN FUNDS JF KOREA EQUITY FUND -6,63%
EURO HSBC GIF KOREAN EQUITY -4,56%
EURO HSBC GIF KOREAN EQUITY -4,56%
USD CAF KOREA -4,28%
USD INVESCO JAPANESE EQUITY CORE FUND -4,24%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Agli investitori stranieri oltre la metà delle spa quotate a Milano

Montepaschi, fondi esteri in soccorso, ma solo per…

Fondi comuni – HSBC liquida tre comparti

NEWSLETTER
Iscriviti
X