Fondi comuni – mercati emergenti in rosso, colpa di Wall Street

A
A
A
di Valeria Cristofoli 14 Novembre 2008 | 13:30
I fondi italiani legati ai mercati emergenti segnano le peggiori performance dello scorso 12 novembre, con delle perdite superiori al 5%. Perdono terreno i mercati azionari dei Paesi emergenti sulla scia della chiusura negativa di Wall Street, dopo che il governo Usa a rivisto la sua decisione di acquistare i titoli tossici detenute dalle banche per investire direttamente nel loro capitale.

Pioneer C.I.M. – Latin America Equity è il fondo italiano che registra il peggiore rendimento, in ribasso del 5,57%, seguito da Gestielle East Europe e Pioneer C.I.M. – Global Gold and Mining, entrambi in calo del 5,43%. E’ quanto emerge dai dati elaborati da Bluerating e dai quali si evidenziano le performance giornaliere, dei fondi di diritto italiano e lussemburghesi storici, riferite alle quotazioni dello scorso 12 novembre.

Pioneer C.I.M. – Latin America Equity, gestito da  Pioneer Asset Management S.A., ha un patrimonio, al 31 ottobre 2008, di 23,48 milioni di euro. Il fondo investe principalmente in valori azionari emessi da società dei Paesi dell’America Latina, in particolare in Argentina, Brasile e Colombia.  Il comparto segue l’indice MSCI Emerging Market Latin America, convertito in euro.

La borsa di San Paolo, ha chiuso la giornata di scambi dello scorso 12 novembre in ribasso, sulla scia delle perdite registrate nel mercato azionario americano, dopo che il governo statunitense ha dichiarato di non riscattare i titoli tossici per investire direttamente nel capitale delle banche travolte dalla crisi finanziaria.

L’indice di riferimento del mercato azionario brasiliano, l’indice Bovespa, lascia il 7,8%, appesantito dai titoli legati al petrolio e alle materie prime. La valuta brasiliana si deprezza del 2,9% nei confronti del dollaro americano, messa sotto pressione dalle aspettative di un rallentamento dell’economia globale e di una contrazione degli investimenti esteri sui mercati emergenti.

Oggi la borsa brasiliana segna una ripresa del 3,1%, sostenuta dal settore bancario dove il Banco del Brasile guadagna il 6% dopo aver presentato dei risultati trimestrali positivi.

I MIGLIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria Bluerating Nome fondo Perf.
Obbligazionario Yen Giapponese INTERFUND BOND JAPAN 1,73%
Obbligazionario Yen Giapponese FONDITALIA BOND JAPAN 1,73%
Obbligazionario Yen Giapponese DUCATO FIX YEN 1,67%
Ritorno Assoluto (Media Volatilità) VEGAGEST FLESSIBILE 1,64%
Ritorno Assoluto (Media Volatilità) CARISMI PRATICO 1,55%

I PEGGIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria Bluerating Nome fondo Perf.
Azionario Settoriali – Risorse Naturali (Energia e Materie Prime) ITALFORTUNE RAW MATERIALS AND ENERGY -5,23%
Azionario Europa Orientale GESTIELLE EAST EUROPE -5,43%
Azionario Settoriali – Metalli e Minerali PIONEER C.I.M. – GLOBAL GOLD AND MINING -5,43%
Azionario Europa Orientale GESTIELLE EAST EUROPE -5,44%
Azionario America Latina – Large & Mid Cap PIONEER C.I.M. – LATIN AMERICA EQUITY -5,57%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi azionari Italia, i peggiori in Europa

Fondi comuni, prodotto del giorno

Fondi comuni – ripresa di Wall Street dopo taglio della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X