Fondi comuni – I dati negativi non frenano Wall Street

A
A
A
di Valeria Cristofoli 17 Novembre 2008 | 13:45
I fondi italiani legati al mercato azionario americano segnano i migliore rendimento dello scorso 13 novembre, con dei guadagni superiori al 6%. Nonostante i dati negati provenienti dagli Stati Uniti, dove si registra un aumento del tasso di disoccupazione e dove il colosso informatico Intel annuncia un calo di profitti, a causa del rallentamento della domanda globale, il mercato azionario americano ha guadagnato il 6,7%.

Fonditalia Equity USA Blue Chip è il fondo italiano che registra il migliore rendimento, in rialzo del 6,15%, seguito da Pioneer C.M.I. – US Quant Equity e Interfund Equity USA, rispettivamente in rialzo del 5,65% e del 5,62%. E’ quanto emerge dai dati elaborati da Bluerating e dai quali si evidenziano le performance giornaliere, dei fondi di diritto italiano e lussemburghesi storici, riferite alle quotazioni dello scorso 13 novembre.

Fonditalia Equity USA Blue Chip, gestito da Fideuram A.M., ha un patrimonio, al 31 ottobre 2008, di 334,7 milioni d euro. Il comparto investe in titoli azionari di primarie società americane, caratterizzate da una elevata capitalizzazione e quotate sui mercati regolamentati degli Stati Uniti d’America. Il fondo segue l’indice MSCI USA, valorizzato in euro.

Wall Street ha chiuso la seduta di contrattazioni dello scorso 13 novembre in forte rialzo ma senza una reale spiegazione. Il rimbalzo è avvenuto dopo che gli indici S&P 500 e Nasdaq Composite hanno toccato il minimo registrato dallo scorso mese di ottobre. Nonostante le notizie negative sull’aumento del tasso di disoccupazione e le previsioni di una riduzione dei profitti di Intel, il gigante informatico statunitense, il Dow Jones prende il 6,7 e il Nasdaq guadagna il 6,9%.

Il rialzo è stato guidato dai titoli energetici, dopo che i Paesi membri dell’OPEC hanno dichiarato ulteriori tagli alla produzione del petrolio, spingendo il prezzo del greggio al rialzo.

Tra le peggiori performance si evidenziano i fondi asiatici e in particolare quelli legati al mercato azionario giapponese. Fonditalia Equity Japan e Interfund Equity Japan perdono rispettivamente il 5,24% e 5,05%.

I MIGLIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria BlueRatibg Nome fondo Perf.
Azionario Usa – Large & Mid Cap FONDITALIA EQUITY USA BLUE CHIP 6,16%
Azionario Usa – Large & Mid Cap PIONEER C.I.M. – US QUANT EQUITY 5,66%
Azionario Usa – Large & Mid Cap INTERFUND EQUITY USA 5,62%
Azionario Settoriali – TMT (Informatica Telecom. Media) FONDITALIA U.S. TMT 5,28%
Azionario Usa – Large & Mid Cap PIONEER C.I.M. – US QUANT EQUITY 5,19%

I PEGGIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria BlueRatibg Nome fondo Perf.
Azionario Asia Pacifico (Mercati Sviluppati escl. Giappone) INTERFUND EQUITY PACIFIC EX JAPAN -4,48%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap PIONEER C.I.M. – JAPANESE QUANT EQUITY -4,48%
Azionario Asia Pacifico (Mercati Sviluppati escl. Giappone) INTERFUND EQUITY PACIFIC EX JAPAN -5,05%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap INTERFUND EQUITY JAPAN -5,06%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap Value FONDITALIA EQUITY JAPAN -5,25%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi azionari Italia, i peggiori in Europa

Fondi comuni, prodotto del giorno

Fondi comuni – ripresa di Wall Street dopo taglio della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X