Speciale Fondi, contano semplicità e chiarezza

A
A
A
Avatar di Redazione 19 Novembre 2008 | 08:30
Prosegue l’inchiesta di Bluerating.com sui fondi azionari Europa, che da inizio anno al 10 novembre hanno registrato una performance, che se pur negativa, è stata comunque tra le migliori del proprio comparto. Oggi parliamo del fondo Bpvi Azionario Europa con Stefano Puppini, direttore investimenti di Bpvi fondi SGR.

Il fondo Bpvi Azionario Europa da inizio ha registrato una performance negativa per 29,96% e nonostante ciò è risultato uno dei migliori fondi della sua categoria.

Al 10 novembre il suo fondo ha registrato una tra le migliori performance da inizio anno nel suo settore. Può indicarci le sue caratteristiche di gestione?
Il fondo è gestito con un numero particolarmente ridotto di titoli azionari: ad oggi sono presenti 36 società che, a nostro parere, rappresentano adeguatamente il mercato europeo di riferimento in termini sia settoriali che geografici. Il portafoglio viene costruito attraverso un processo di selezione dei settori con le migliori capacità reddituali associate alle più solide caratteristiche patrimoniali; successivamente, definiti i sovra/sottopesi, si individuano le società in grado di meglio rappresentare le maggiori potenzialità di ogni settore.

Quali previsioni è in grado di fare sull’andamento futuro del settore in cui investe il suo fondo?
Le potenzialità del mercato di riferimento sono oggi ancor più legate alle capacità di tenuta delle quote di mercato delle singole realtà produttive europee. Nelle condizioni attuale di particolare debolezza del settore finanziario la capacità competitiva dell’apparato industriale diventa un elemento ancora più determinante per una qualunque ipotesi di contenimento della dimensione e della durata della crisi. Tanto più rapida e concreta sarà la velocità con cui il settore bancario ridefinirà la propria struttura dimensionale, altrettanto rapidamente potranno riemergere le potenzialità che si annidano in un numero sempre più significativo di società industriali europee.

Se un promotore volesse inserire il suo fondo nel portafoglio di un cliente, quali caratteristiche dovrebbe considerare?

Il fondo cerca di fare della semplicità lo strumento per raggiungere soddisfacenti livelli di redditività in fase positive di mercato e ridurre l’impatto delle fasi negative. Nella situazione attuale, dove il problema principale è l’aumento incessante della complessità e la conseguente difficoltà a gestire la quantità e la qualità delle informazioni, il fondo BPVI Azionario Europa rappresenta uno strumento che ha come filosofia di gestione e punto di forza l’obiettivo di raggiungere la massima leggibilità e comprensibilità del portafoglio.  

Se desiderate ricevere maggiori informazioni su un determinato fondo di investimento, conoscere il parere del gestore, avere un’analisi dettagliata dello storico di un prodotto da voi proposto (o nel quale avete investito) scriveteci.

Per conoscere tutii i dettagli del fondo clicca qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X