Absolute Return – Julius Baer si aggiudica mandato miliardario

A
A
A
di Marco Mairate 19 Novembre 2008 | 15:00
Julius Baer fa il pieno. Il gruppo bancario Lloyds TSB, divisione private banking, ha assegnato 400 milioni di sterline in gestione al fondo Absolute Return Bond Fund di Julius Baer. La banca britannica vuole includere il fondo nel discretionary portfolio management service delle attività private banking e intende allocare oltre il 5% della raccolta futura verso questo comparto. Dal lancio, avvenuto il 1 maggio 2004, il fondo ha generato un rendimento del 17,35% sovraperformando l’Euribor dell’1,89 percento.

Performance a confronto tra indici 'tradizionaliì e indici Absolute Return. (Fonte: HF Intelligence)CARATTERISTICHE SALIENTI PRODOTTI TOTAL & ABSOLUTE RETURN

1.la ricerca di un rendimento positivo;

2.l’assenza di un benchmark di riferimento;

3.un processo di investimento centrato sul controllo del rischio;

4.lo stile di gestione flessibile.

DIFFERENZE TRA TOTAL E ABSOLUTE RETURN

•    i prodotti Total return – pur potendo utilizzare un ampio spettro di prodotti finanziari – sono sottoposti ad alcuni limiti di investimento;

•    di conseguenza, i prodotti Total return sono caratterizzati da un livello di rischio inferiore rispetto ai prodotti Absolute return;

•    i prodotti Total return sono orientati alla costruzione del rendimento attraverso strategie di ritorno totale (cioè combinando le scommesse in termini di variazione dei prezzi, dei cambi, dei tassi di interesse ma anche dei rendimenti cedolari o i dividendi);

•    i prodotti Absolute return sono maggiormente orientati a strategie particolari precluse ai prodotti total return (es. possono vendere allo scoperto prodotti finanziari che non possiedono, oppure possono utilizzare ampiamente la leva finanziaria, incrementando notevolmente l’esposizione al mercato nei periodi di aumento dei listini).

GRADO DI RISCHIO

Queste differenze fanno sì che i prodotti Total Return siano caratterizzati da un grado di rischio inferiore e da uno stile di gestione volto a ottenere rendimenti positivi nel medio-lungo periodo; i prodotti Absolute Return sono invece caratterizzati da una maggiore rischiosità, con obiettivi di rendimento normalmente annuali (ma più volatili).

Semplificando, è possibile dire che i prodotti Total Return sono compresi nell’alveo dei tradizionali fondi comuni di investimento (armonizzati e non), mentre i prodotti Absolute Return sono quelli proposti dall’industria degli hedge fund.

In ogni caso, i prodotti Total e Absolute (T&A) return tentano in generale di sganciarsi dai movimenti di mercato e di sfruttare il cosiddetto «alfa», cioè quella componente del rendimento non legata direttamente alla direzionalità del mercato.

Il loro rendimento risulta nel lungo periodo meno rischioso da quello di un prodotto direzionale (che si confronta con un benchmark di mercato): in caso di discesa dei mercato, i prodotti T&A eroderanno in misura minore (o affatto) il capitale investito mentre potranno sfruttare solo parzialmente le fasi di risalita dei listini.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Caccia ai rendimenti “decorrelati”: caduta (e ascesa?) dei fondi absolute return

Absolute return nella pratica: pronti a tutto

Opportunità per le strategie Absolute Performance con la fine delle politiche monetarie accomodanti

NEWSLETTER
Iscriviti
X