Pioneer lancia una strategia obbligazionaria attiva e flessibile

A
A
A
di Chiara Merico 3 Novembre 2016 | 08:14
Pioneer Diversified Short-Term Bond nasce con l’obiettivo di poter generare rendimenti dall’investimento in titoli del reddito fisso limitando l’esposizione al rischio tasso.

NUOVA STRATEGIA – Pioneer Investments lancia Pioneer Diversified Short-Term Bond, la nuova strategia obbligazionaria attiva e flessibile, nata con l’obiettivo di poter generare rendimenti dall’investimento in titoli del reddito fisso limitando l’esposizione al rischio tasso. Il nuovo fondo punta a massimizzare il rendimento su diverse componenti del mercato obbligazionario – inclusi titoli high yeld e subordinati –, mantenendo un rating medio di portafoglio di livello investment grade. “Attraversiamo una fase di mercato che vede i portafogli delle famiglie sbilanciati su attivi che presentano livelli di rendimento estremamente bassi o negativi– spiega Tanguy Le Saout, head of European fixed income di Pioneer Investments –: infatti circa il 75% della ricchezza delle famiglie italiane è investita in obbligazioni o in strumenti di liquidità, in una fase che ha visto le politiche delle banche centrali ridurre i tassi ai minimi storici. In questo contesto aumentare la duration o la rischiosità media del portafoglio obbligazionario significa esporsi a significativi rischi di perdita. La sfida è riuscire a coniugare rendimenti obbligazionari interessanti senza essere esposti al rischio derivante dai movimenti dei tassi. Il fondo che lanciamo può rappresentare una soluzione alle attuali sfide, perché potrebbe cogliere le opportunità di rendimento limitando però il rischio di tasso attraverso un attento controllo delle duration grazie ad un approccio flessibile e “benchmark free” che, rappresentano, secondo noi la soluzione più corretta per gestire buona parte delle posizioni liquide e obbligazionarie della clientela”, aggiunge Le Saout.

LE CARATTERISTICHE – Pioneer Diversified Short Term Bond è caratterizzato da quattro principali componenti di portafoglio:

•ttitoli investment grade a tasso variabile caratterizzati dall’assenza di rischio tasso;
•ttitoli investiment grade a tasso fisso;
•ttitoli subordinati di emittenti finanziari e ibridi di emittenti non finanziari;
•ttitoli high yield a tasso fisso.

I titoli con scadenza tipicamente inferiore ai 5 anni saranno comunque immunizzati attraverso l’uso di derivati per contenere la duration complessiva del portafoglio in un range +1 / -1. La strategia, infine, è caratterizzata da rischio valutario Euro: la componente non Euro è, infatti, sistematicamente coperta dal gestore. Pioneer Diversified Short Term Bond è un fondo comune aperto di diritto lussemburghese, con NAV giornaliero e commissione di gestione pari allo 0,60%. La soglia di investimento è pari a un importo minimo di 50 €: il fondo potrà essere sottoscritto anche attraverso Piani di Accumulo Capitale (PAC).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Amundi riordina i fondi in Lussemburgo

La squadra di Amundi in Italia

Tutti gli uomini (e le donne) della nuova Amundi

NEWSLETTER
Iscriviti
X