Fondi comuni – Aspettando il Natale

A
A
A
di Roberto Dotti 5 Dicembre 2008 | 15:00
Il basso prezzo del petrolio ha causato una perdita del settore energetico e l’ipotesi di bancarotta per General Motors ha affossato i listini americani. E gli acquisti effettuati durante il Black Friday, che anticipano le vendite natalizie, non sono bastati a frenare i dati macroeconomici.

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari America vede il fondo M&G North American Vakue Fund in vetta alla classifica nella settimana che va dal 26 novembre al 03 dicembre con una performance positiva del +3,7%.
Il comparto, lanciato nel luglio 2005, gestisce un patrimonio di 74 milioni di sterline e ha registrato una performance YTD negativa -46,6% contro una performance a 3 anni del -23,3%.
Il benchmark di riferimento è il  S&P 500 Index.
Il comparto investe in titoli nordamericani di società nordamericane secondo una strategia orientata al valore.
Il gestore ha l’obiettivo di realizzare rendimenti superiori all’indice di riferimento S&P 500 per tutta la durata del ciclo del mercato. L’approccio di investimento è “puro value” con un orizzonte temporale a lungo termine. Il fondo ha un portafoglio diversificato che comprende oltre 50 titoli di settori differenti. Il gestore privilegia le società con una capitalizzazione di mercato superiore a 1,5 miliardi di dollari, individuate fra più di mille società. La selezione dei titoli è bottom-up e si basa sull’analisi dei fondamentali.

Gli acquisti effettuati durante il Black Friday, che segnano l’inizio delle vendite natalizie, non sono bastati per evitare il forte rallentamento delle vendite di novembre. Gli ordinativi alle industrie sono calati del 5,1% rispetto a settembre, ma comunque meglio delle attese. Nonostante questo il colosso Wal Mart ha retto grazie alle vendite

Il petrolio è sceso sotto i 45 dollari al barile e Merril Lynch ipotizza che se la recessione dovesse colpire anche la Cina, il mercato che ha trainato la domanda di materie prime negli ultimi anni, il barile potrebbe andare sotto i 25 dollari al barile. E sarebbe uno scenario inquietante.

Il presidente della Fed ha espresso il favore di misure per andare in aiuto delle persone coinvolte dai pignoramenti immobiliari al fine di stabilizzare il mercato degli alloggi e dell’economia.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 26/11 AL 03/12

Valuta fondo percentuale
EURO M&G NORTH AMERICAN VALUE FUND 3,70%
EURO DB PLATINUM IV US GROWTH 3,47%
EURO NORDEA 1 NORTH AMERICAN VALUE FUND 2,56%
EURO INVESCO US STRUCTURED EQUITY FUND 2,33%
EURO PIONEER FUNDS – U.S. VALUE 2,10%

I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 26/11 AL 03/12

Valuta fondo percentuale
USD MS US PROPERTY FUND -6,23%
USD PARVEST USA -5,50%
USD DB PLATINUM IV CROCI US -5,36%
USD SGAM FUND EQUITIES US MID CAP GROWTH -4,62%
USD PARVEST US SMALL CAP -4,44%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti