Lemanik, con Trump i tassi Usa saliranno

A
A
A
di Chiara Merico 10 Novembre 2016 | 08:03
Per Maurizio Novelli sono in vista un rafforzamento del dollaro e una correzione generalizzata su tutto quanto è stato sostenuto dai tassi a zero.

AUMENTO DEI TASSI IN VISTA – “La vittoria di Trump apre la strada a politiche economiche di stile ’reaganiano’ che produrranno un aumento dei tassi d’interesse negli Stati Uniti, un rafforzamento del dollaro e una correzione generalizzata su tutto quanto è stato sostenuto dai tassi a zero”: è questa l’analisi di Maurizio Novelli, gestore del Lemanik global strategy fund. “Quanto all’Eurozona, le implicazioni economiche positive arriveranno dalle conseguenze geopolitiche: ci si attende una riapertura delle relazioni con la Russia, una politica mirata a stabilizzare l’area mediterranea attraverso un accordo sulla Siria con i russi e una stabilizzazione della Libia. I mercati finanziari europei saranno però estremamente correlati a quelli Usa che pagheranno le attese di tassi più alti in America per le prospettive di politiche fiscali espansive mirate a rilanciare la crescita dell’economia americana, che da due anni annaspa nella stagnazione”, conclude Novelli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Lemanik lancia una nuova divisione per i prodotti alternativi

Top 10 Bluerating: Lemanik si prende il Dollaro

Top 10 Bluerating: Lemanik si prende l’Euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X