Fondi comuni – vola Hsbc Gif European Equity High Dividend

A
A
A
di Roberto Dotti 12 Dicembre 2008 | 13:00
Nell’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari Europa eleborata da Bluerating.com il fondo Hsbc Gif European Equity High Dividend è salito in vetta alla classifica nella settimana che va dal 2 al 10 dicembre.

L’analisi dei migliori e peggiori comparti inclusi nell’area azionari Europa vede il fondo Hsbc Gif European Equity High Dividend in vetta alla classifica nella settimana che va dal 2 al 10 dicembre con una performance positiva del +11,8%.

Il comparto, lanciato nel settembre 2004, gestisce un patrimonio di 21,6 milioni di euro e ha registrato una performance YTD negativa -48,7% contro una performance a 3 anni del -15,3%.

Il benchmark di riferimento è il MSCI Europe NR EUR Index.
Il comparto investe almeno 2/3 del patrimonio non liquido in un portafoglio ben diversificato di azioni e titoli equivalenti di società con sede legale in qualsiasi paese paneuropeo, e quotate nel listino ufficiale di una delle principali borse o altro Mercato Regolamentato di qualsiasi paese paneuropeo (sia in Europa continentale sia nel Regno Unito) che offrano tassi di rendimento dei dividendi sostenibili di breve periodo superiori alla media di mercato e/o un potenziale di crescita dei dividendi superiore alla media di mercato di breve periodo. Il comparto investirà prevalentemente in società con sede legale in, e/o quotate nel listino ufficiale di, una delle principali borse o altro Mercato Regolamentato di mercati paneuropei sviluppati, come quelli dei paesi OCSE. Non essendo previsti limiti di capitalizzazione, si prevede che il comparto perseguirà prevalentemente investimenti in società consolidate di maggiori dimensioni.

La Bce sostiene che la ripresa avverrà solo nel 2010, quando il Pil comincerà a crescere tro lo 0,5 e il 1,5%. La banca centrale conferma che le turbolenze dei mercati finanziari si stanno ripercuotendo sull’economia reale: a causa delle pessime prospettive del mercato del lavoro e dell’inasprirsi delle condizioni all’accesso al credito hanno portato le famiglie a ridimensionare i consumi e le aziende a diminuire gli investimenti.
Molti Governi hanno annunciato l’immissione di liquidità a favore delle imprese e delle famiglie: la crisi è innegabile, come innegabile è il fatto che molti lavoratori stiano perdendo il posto di lavoro. Eppure qui in Italia capita di fare la coda per mangiare al ristorante e lo scorso week end ha registrato un record di presenze sulle piste da sci.
Viene da chiedersi se i giornali e i media non influenzino troppo negativamente la vita delle persone con notizie catastrifiche: è da mesi che ci parlano della crisi e del rischio di entrare in recessione ed inevitabilmente ci siamo arrivati.
Infatti l’economia reale è influenzata anche dalla fiducia dei consumatori che a sua volta è influenzata dalle news.
Allora potrebbe essere possibile che stiamo già scontando il calo della domanda ed essere, quelli attuali, i livelli di minimo?
Se così fossi  il 2009  potrebbe essere meglio delle attese.

I MIGLIORI FONDI AZIONARI DAL 02/12 AL 10/12

Valuta fondo percentuale
USD HSBC GIF EUROPEAN EQUITY HIGH DIVIDEND 11,80%
USD HSBC GIF EUROLAND EQUITY 9,99%
USD MLIIF EUROPEAN FOCUS FUND 9,69%
GBP HSBC GIF UK EQUITY 8,61%
EURO DB PLATINUM IV CROCI EURO 8,22%

I PEGGIORI FONDI AZIONARI DAL 02/12 AL 10/12

Valuta fondo percentuale
EURO FIDELITY FUNDS – EUROPEAN SMALLER COMPANIES FUND -1,71%
EURO AWF EUROPE MICROCAP -1,58%
EURO M&G EUROPEAN SMALLER COMPANIES FUND -1,27%
EURO FORTIS L FUND EQUITY SMALL CAPS EUROPE -0,36%
EURO FIDELITY FUNDS – EUROPEAN DYNAMIC GROWTH FUND -0,31%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Agli investitori stranieri oltre la metà delle spa quotate a Milano

Montepaschi, fondi esteri in soccorso, ma solo per…

Fondi comuni – HSBC liquida tre comparti

NEWSLETTER
Iscriviti
X