Fondi comuni – cautela degli investitori, Borsa USA in calo

A
A
A
di Valeria Cristofoli 17 Dicembre 2008 | 15:15
I fondi italiani attivi sul mercato azionario degli Stati Uniti registrano i peggiori rendimenti riferiti allo scorso 15 dicembre. La pubblicazione dei dati sulla produzione industriale statunitense, in calo dello 0,8% nello scorso mese di novembre, e l’esposizione di molte banche d’affari nella truffa messa in atto da Madoff, ha portato gli investitori a molta cautela.

Eurizon Azioni PMI America è il fondo italiano che registra il peggiore rendimento, in ribasso del 4,24%, seguito da Fonditalia U.S. TMT e Pioneer C.I.M. – US Quant Equity, rispettivamente in calo del 3,21% e del 3,17%. E’ quanto emerge dai dati elaborati da Bluerating e dai quali si evidenziano le performance giornaliere, dei fondi di diritto italiano e lussemburghesi storici, riferite alle quotazioni dello scorso 15 dicembre.

Eurizon Azioni PMI America, gestito da Eurizon Capital Sgr, ha un patrimonio, al 28 novembre 2008, di 110,86 milioni di euro. Il comparto investe in strumenti finanziari di natura azionaria denominati prevalentemente in dollari statunitensi e in dollari canadesi. Le società emittenti, con una capitalizzazione medio bassa, hanno una diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici.

I mercati azionari americani hanno chiuso la seduta di negoziazione dello scorso 15 dicembre, in negativo. I titoli finanziari hanno guidato il ribasso, vittime dell’affare Madoff, l’ex presidente del Nasdaq e autore di una frode finanziaria da 50 miliardi di dollari. L’indice Dow Jones ha chiuso in calo dello 0,75% a 8564,53 punti base e il Nasdaq Composite ha segnato una perdita del 2,1% a 1508,34 punti base.

I dati macroeconomici hanno rafforzato il sentimento di cautela degli investitori, la produzione industriale degli Stai Uniti, nello scorso mese di novembre, ha registrato un calo dello 0,8%.

Tra le migliori performance si evidenziano i fondi attivi sul mercato azionario giapponese. La Borsa di Tokyo ha guadagnato, lo scorso 15 dicembre,  il 5,2% grazie all’aspettativa di un aiuto del governo americano al settore automobilistico.

Oggi, il mercato giapponese segna un’altra seduta di negoziazioni positiva. L’indice Nikkei guadagna lo 0,5%, sostenuto del settore finanziario dopo che la Federal Reserve ha deciso di portare il tasso di interesse vicino allo zero.

I MIGLIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO
Categoria Bluerating Nome fondo Perf.
Azionario Giappone – Large & Mid Cap SOPRARNO NIKKEI 225 FUND 4,32%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap INTERFUND EQUITY JAPAN 3,87%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap Value FONDITALIA EQUITY JAPAN 3,18%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap EUROMOBILIARE JAPAN EQUITY FUND 2,82%
Azionario Giappone – Large & Mid Cap DUCATO GEO GIAPPONE 2,62%

I PEGGIORI FONDI ITALIANI DEL GIORNO

Categoria Bluerating Nome fondo Perf.
Azionario Usa – Large & Mid Cap EURIZON FOCUS AZIONI AMERICA -2,85%
Azionario Usa – Large & Mid Cap INTERFUND EQUITY USA -3,02%
Azionario Usa – Large & Mid Cap PIONEER C.I.M. – US QUANT EQUITY -3,17%
Azionario Settoriali – TMT (Informatica Telecom. Media) FONDITALIA U.S. TMT -3,21%
Azionario Usa – Mid & Small Cap EURIZON AZIONI PMI AMERICA -4,25%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, solo una categoria è da salvare

Eurizon, nuova acquisizione all’orizzonte

Eurizon apre la caccia alle streghe: si cerca la liquidità dei clienti retail

NEWSLETTER
Iscriviti
X