Dnca rafforza il team italiano con Veronico

A
A
A

Romano, 48 anni, il manager vanta un’esperienza ultraventennale nel mondo degli investitori istituzionali.

Chiara Merico di Chiara Merico18 gennaio 2017 | 08:30

L’INGRESSO – DNCA, società di gestione francese con oltre 20 miliardi di asset in gestione, attiva in Italia dal 2008, annuncia l’ingresso di Roberto Veronico (nella foto) in qualità di senior relationship manager per la clientela istituzionale. Roberto VeronicoVeronico sarà responsabile per i rapporti con la clientela istituzionale che comprende fondi pensione, casse di previdenza, fondazioni bancarie, compagnie di assicurazione, e altri enti pubblici e privati. Romano, 48 anni, Veronico vanta un’esperienza ultraventennale nel mondo degli investitori istituzionali e arriva da Mercer Italia, società leader nella consulenza per lo sviluppo e l’organizzazione del capitale umano, dove è stato responsabile dal 2013 al 2015 della divisione “Retirement e investments”. Prima ancora ha trascorso oltre 15 anni in Unicredit nel fondo pensione di gruppo, ricoprendo vari ruoli di responsabilità tra cui quello di managing director della Sicav lussemburghese del Fondo, Vice-Direttore del Fondo dal 2002 e Membro dei CdA dei fondi pensione della ex CRT e della ex Cassamarca.

GRANDI AMBIZIONI – Veronico si è laureato col massimo dei voti all’Università La Sapienza di Roma in Scienze Statistiche ed Attuariali. ”Negli ultimi anni DNCA è cresciuta in maniera esponenziale nel segmento retail italiano grazie alla regolarità delle performance e allo stile di gestione, semplice e trasparente, che da sempre ci contraddistingue. L’Italia è per importanza e dimensioni il secondo mercato dopo la Francia. L’ingresso di Roberto nell’ufficio italiano conferma le grandi ambizioni di DNCA anche verso il segmento istituzionale, per il quale riteniamo di essere molto bene attrezzati sia per la qualità delle strategie di investimento sia per i servizi dedicati”, ha commentato Enrico Trassinelli, managing director di DNCA Italia. A oggi il team italiano di DNCA conta otto professionisti guidati da Enrico Trassinelli, sei miliardi di euro in gestione ed una gamma di fondi regolarmente premiati da agenzie indipendenti.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dnca si rafforza con Bollani

DNCA si rafforza con Arav

Consulenti, il fondo giusto per evitare l’orso obbligazionario

Due nuovi ingressi per Dnca

Dnca lancia un fondo sugli azionari Nord Europa

Dnca punta sulle convertibili con un nuovo fondo

Dnca amplia la gamma di fondi absolute return

Varma (Dnca Investments): così puntiamo sui leader globali

Dnca, in arrivo una strategia obbligazionaria e un accordo distributivo

Nuovo fondo azionario per Dnca Investments

Dnca Investments premiata da Citywire come miglior gestore azionario europeo

Dnca sigla accordo distributivo con Azimut

Dnca si rafforza con Pierre Pincemaille

Dnca, ecco il nuovo direttore investimenti in Italia

Dnca on Tour, al via il roadshow

De Maack (DNCA): “Ecco perché puntare sulle obbligazioni convertibili”

Dnca Investments: l’area euro è un rifugio per gli investitori

Dnca amplia la gamma di fondi absolute return con il Velador

Dnca: mercati divisi tra ”Dieselgate” e incognita emergenti

Chebar (Dnca): la Fed avrebbe fatto bene ad alzare i tassi

Dnca recluta un nuovo gestore

Dnca cambia logo e nome

Fondi, classifiche Bluerating: Lemanik, AcomeA e Dnca tra i migliori azionari Italia

Fondi, classifiche Bluerating: Dnca, Schroders e Bluebay tra i migliori obbligazionari area Euro

Citywire, ecco i nomi dei gestori più bravi con i fondi Mixed Assets-Aggressive

Dnca, la prudenza prima di tutto

Ti può anche interessare

Polizze, così cambieranno i contratti

Il quotidiano Mf dà notizia del confronto tra l’Ivass e le compagnie per rendere più trasparenti ...

Le 3 strategie di Gam protagoniste dell’Equity Day 2017

Al GAM Equity Day 2017 tre gestori della società di asset management presentano i dettagli di altre ...

I Pir sfondano quota 10 miliardi

Secondo alcuni analisti i Piani individuali di risparmio nel primo anno avrebbero appunto superato l ...