Polizze vita, fine anno in negativo

A
A
A
di Matteo Chiamenti 19 Gennaio 2009 | 12:20
In seguito ai recenti dati emersi, il settore vita mostra un trend dall’andamento decisamente negativo. Anno su anno la produzione vita è calata di oltr il 30%. E intanto arrivano i primi segnali di volontà riorganizzative.

Oggi sono stati resi pubblici i risultati negativi di fine anno ed inizio 2009 che hanno coinvolto il ramo vita. Nel mese di novembre la nuova produzione vita delle polizze individuali ha registrato una raccolta premi pari a € 2,4 mld, con una diminuzione del 30,6% rispetto allo stesso mese del 2007; da gennaio il volume premi è ammontato a € 31,6 mld (-17,6% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente).
Il campione sul quale sono state svolte le rilevazioni, ha coinvolto imprese operanti all’interno dell’U.E., in libertà di stabilimento e in LPS (libera prestazione di servizi), ha fatto registrare, nel mese di novembre, premi pari a € 0,5 mld; da inizio anno la raccolta dei premi emessi da queste imprese (€ 5,7 mld) ha registrato una contrazione del 32,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Senza dubbio questi risultati lasciano aperte le porte a possibili riallineamenti strutturali.
Segnali di necessità riorganizzative arrivano anche dal settore sanitario: è giunta notizia che il segmento International Health di Munich Re, con sede a Monaco sarà guidato a partire dal 1 aprile da un nuovo International Health Commmittee. La nuova organizzazione punterà alla crescita nel settore sanitario con maggiore efficienza e all’offerta di nuovi e flessibili modelli di business. Obiettivi che probabilmente entreranno ben presto nell’agenda di molte altre imprese assicurative non necessariamente coinvolte in questo settore. 
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X