Affitti di lusso, il low cost milanese fa gola agli stranieri

A
A
A

Secondo l’analisi della Camera di Commercio meneghina, il capoluogo lombardo è al 20° posto nella classifica europea del prezzo delle locazioni di pregio…

di Redazione28 marzo 2012 | 07:30

Il mito di Milano come città del lusso a prezzi improponibili viene ridimensionato dalle ultime analisi della Camera di Commercio meneghina. Dallo studio emerge che il capoluogo lombardo è al 20° posto nella classifica delle città europee più care per quanto riguarda le locazioni di pregio, superata anche da Roma che si colloca al 17°.

“Per la clientela business internazionale Milano è una città dai prezzi decisamente abbordabili” spiega Guido Edoardo Alliata, titolare di RentClass, società leader nel settore degli affitti a breve e medio termine che gestisce un pacchetto di una sessantina di immobili di alto livello nel capoluogo lombardo. “I prezzi milanesi non sono nemmeno paragonabili a quelli di Londra, Parigi o Zurigo, le prime tre classificate per la Camera di Commercio”.

Ma che cosa attrae la clientela straniera a Milano? In primis i poli universitari d’eccellenza, come la Bocconi per l’economia e lo IED per il design, che “attirano studenti da tutto il mondo e in particolare dalla Russia, dall’India e dalla Cina, dove strutture del genere non esistono e allora Milano batte la concorrenza anche per i prezzi” continua Alliata. “Molto si sta muovendo anche in vista di Expo 2015, con diverse compagnie che iniziano a inviare qui i loro manager in vista dei progetti che interesseranno la grande esposizione universale”. Puntare su questa clientela particolare, orientata a rimanere a Milano per periodi medio-brevi, può essere la carta vincente per collocare il proprio immobile su un mercato degli affitti che altrimenti stagnante.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

eVestment, crescono gli afflussi verso gli hedge

Ray Dalio lancia l’allarme su Trump

Finint Bond A in 4 mesi è salito di un altro 6% circa

MondoAlternative Awards, i nomi e i cognomi dei vincitori

Fondi immobiliari, la dismissione pubblica avanza

Hedge fund, l’Europa indebitata fa gola ai fondi speculativi Usa

Bnp Paribas RE, nuovo accordo con Foncière Lfpi

Fsa, multa record e bando da Londra per un hedge fund manager italiano

Immobiliare, nuovo accordo in Italia tra Bnp Paribas RE e Carlyle group

Fondi hedge, Man Group rileverà Frm Holding

Per il Risanamento si punta su un Discepolo

Effetto Imu: aumenti canone d’affitto solo per 11% nuovi contratti

Immobiliare, i tedeschi mettono gli occhi su Prelios

Fondi immobiliari, nuova partnership tra la Sgr di Banca Finnat e Henderson

Eire si presenta a cento investitori cinesi

Hedge Invest, cavalcare le opportunità o stare alla finestra?

Prelios, la perdita consolidata sfiora i 290 milioni

Tecnocasa: il mercato immmobiliare ancora in ribasso per quest’anno

Beni stabili sgr cede un complesso immobiliare a Pescara

Cordea Savills debutta nel mercato europeo immobiliare del debito

Bnp Paribas RE cresce Oltreoceano

Il mercato immobiliare tiene solo nelle grandi città

Andranno a Idea Fimit sgr i fondi immobiliari Duemme

C’è la crisi? Vado a vivere in garage!

Scambio Casa: il modo perfetto per vincere la crisi

Buffett ha trovato un erede per la guida di Berkshire Hathaway

Fondi hedge: Phil Falcone e il tramonto di un mito

Inpgi e Hines Italia insieme per “La corte di Corso Como”

Milano, Jp Morgan mette gli occhi su due immobili ex Risanamento

Immobiliare, Fondo Pensioni Cariplo vende un grattacielo a Manhattan

Immobiliare: Henderson GI, investire in modo difensivo nel retail in Europa

Se gli hedge fund scommettono contro l’euro

Prelios, concluso il rifinanziamento da 539 milioni di euro