Carige, l’aumento sarà a sconto del 40%

A
A
A
di Luca Spoldi 12 Giugno 2014 | 17:45

Il Cda dell'istituto ligure ha fissato oggi le ultime condizioni dell'aumento da 800 milioni di euro: saranno offerti 93 nuovi titoli ogni 25 già posseduti al prezzo di sottoscrizione di 0,1 euro. Lo sconto è pari al 40%

BANCA CARIGE, AUMENTO A SCONTO DEL 40% – Il Cda di Banca Carige riunitosi oggi ha approvato le condizioni definitive dell’aumento di capitale da 800 milioni di euro che partirà in borsa lunedì prossimo. In particolare saranno offerte in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio di Banca Carige 93 nuove azioni ordinarie ogni 25 azioni ordinarie e/o di risparmio già possedute, al prezzo unitario di 0,10 euro l’una. Saranno emesse un massimo di 7.992.888,53 azioni ordinarie Banca Carige di nuova emissione. Il prezzo di sottoscrizione dei nuovi titoli è stato determinato, precisa una nota, “applicando uno sconto del 40% rispetto al Terp, il prezzo teorico ex diritto calcolato al prezzo di chiusura odierno, pari a 0,414 euro”.

OPERAZIONE INTERAMENTE GARANTITA DA CONSORZIO – I diritti d’opzione saranno trattati in borsa dal 16 al 37 giugno estremi inclusi. Quelli non esercitati entro il 4 luglio incluso verranno offerti in borsa entro il mese successivo alla conclusione dell’offerta per almeno 5 giorni di mercato aperto. L’offerta sarà assistita da un consorzio di garanzia composto da Mediobanca, Citigroup, Credit Suisse, Deutsche Bank, Unicredit, Banco Santander, Commerzbank, Nomura, Banca Akros, Banca Aletti e Intermonte. Il consozio si impegnerà a sottoscrivere l’eventuale inoptato fino all’ammontare complessivo masimo di 800 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, quando le pressioni commerciali ti fanno finire in analisi

Deutsche Bank, una mano per le tartarughe

Banche: trimestrali ancora solide all’orizzonte. L’outlook di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X