Bnp Paribas lancia una nuova serie di Certificate Bonus Cap su titoli azionari

A
A
A
di Redazione 23 Marzo 2017 | 10:39

BNP Paribas annuncia l’emissione di una nuova serie di certificare Bonus Cap su titoli azionari con durata nove mesi e rendimenti potenziali compresi tra il 4,5% il 14,5%.

I Bonus Cap permettono di ottimizzare il portafoglio rispetto all’investimento diretto in azioni, offrendo un diverso profilo di rischio-rendimento e proteggendo al tempo stesso il capitale investito da moderati ribassi. Permettono inoltre di ottenere a scadenza un Bonus se nel corso della vita del Certificate il sottostante non ha mai raggiunto un valore pari o inferiore alla Barriera. Grazie alla barriera a scadenza che caratterizza i Bonus Cap, è possibile guadagnare anche in caso di ribassi moderati delle azioni sottostanti, compresi tra il 20 e il 40% del valore iniziale.

Il funzionamento di questo tipo di prodotto è molto semplice. A scadenza, se durante l’intera vita del certificate non si è mai verificato l’evento Barriera, il Bonus Cap paga il valore nominale del certificate più il premio, chiamato appunto Bonus.

Se invece si verifica l’evento barriera, a scadenza il Certificate non paga il Bonus, ma un importo commisurato all’effettiva performance del sottostante. In questo caso sono possibili due scenari: l’investimento si può concludere con un ritorno se il valore finale del sottostante è superiore a quello iniziale e il guadagno rimane comunque limitato dal livello del Cap. Si verifica una perdita parziale del capitale investito commisurata alla performance negativa del sottostante, se il valore finale del sottostante stesso è inferiore al valore iniziale.

I Bonus Cap di BNP Paribas possono essere acquistati direttamente su Borsa Italiana tramite la propria banca o intermediario, indicando il codice ISIN del prodotto.

“I certificate Bonus Cap”, ha commentato Nevia Gregorini, Responsabile Public Distribution di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, “sono strumenti adatti all’investimento in previsione di mercati stabili, rialzisti o moderatamente ribassisti e sono utilizzabili per investire su svariati titoli azionari e indici di tutto il mondo, oltre che su materie prime e valute. Con i certificate Bonus Cap si ha la possibilità di ottenere un rendimento interessante in nove mesi anche nel caso in cui il sottostante rimanga invariato o addirittura scenda.”

Inoltre il trattamento fiscale dei certificate, considerati redditi diversi di natura finanziaria (con aliquota pari al 26%), a differenza di altre classi di investimento quali fondi ed ETF, permette di utilizzare le eventuali plusvalenze per compensare perdite pregresse.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Bnp Paribas una nuova serie di Step-Down Cash Collect

Etf, Bnp Paribas quota tre nuovi prodotti Esg a Piaza Affari

Consulente prendi nota: ecco cosa vogliono gli investitori

NEWSLETTER
Iscriviti
X