L’aeroporto di Francoforte-Hahn passa ad un gruppo cinese

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Giugno 2016 | 15:02

L'82,5% dell'aeroporto di Francoforte-Hahn passa ad un gruppo cinese, Shangai Yiqian Trading, per una cifra tra 10 e 50 milioni di euro. Anche il restante 17,5% sarà presto ceduto

LA CINA FA SHOPPING IN GERMANIA – Land della Renania Palatinato ha annunciato la cessione dell’82,5% dell’aeroporto Francoforte-Hahn al gruppo cinese Shangai Yiqian Trading per una cifra tra 10 e 50 milioni di euro. Shangai Yiqian Trading  in una nota segnala che intende rafforzare l’attività dello scalo tedesco grazie ad una collaborazione con imprese asiatiche con l’obiettivo di incrementare il volume dei passeggeri che ogni anno transitano dall’aeroporto di Francoforte-Hahn, una ex base militare della Nato che nel 1993 venne riconvertita in aeroporto civile.

UNA INFRASTRUTTURA DA RILANCIARE – Il bilancio 2016 di Francoforte-Hahn si dovrebbe chiudere in rosso per 16 milioni. Negli ultimi anni il numero dei passeggeri dello scalo tedesco è decisamente diminuito, passando dagli oltre 4 milioni del 2007 ai circa 2,7 milioni attuali, con un parallelo calo dell’attività cargo. Il Land dell’Assia possiede il restante 17,5% di Francoforte-Hahn ed ha già fatto sapere di voler imitare il Land della Renania Palatinato, avendo già in corso colloqui per cedere quanto prima la sua quota.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: le divergenze creano opportunità nei mercati emergenti

Investimenti, mercati emergenti: ecco le dieci tendenze per il futuro

Asset allocation, mercati emergenti: ecco dove trovare rendimento

NEWSLETTER
Iscriviti
X