BMO Global Asset Management esclude dalla gamma dei fondi responsabili tutte le società con riserve di combustibili fossili

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2017 | 11:45

BMO Global Asset Management, società globale di gestione degli investimenti, ha reso noto che, a seguito dei continui aggiornamenti delle proprie linee guida negli investimenti responsabili, escluderà tutte le società con riserve di combustibili fossili dall’universo investibile della gamma dei propri fondi responsabili.

Questa nuova politica avrà effetto immediato per la strategia “Azionario Globale” e “Azionario Mercati Emergenti”, e, a partire dall’1 gennaio 2020 si estenderà anche a tutti gli altri fondi. Questo cambiamento si inserisce nell’ambito di un nuovo approccio focalizzato sulle modalità con cui gli investitori della gamma di fondi responsabili di BMO possono supportare la transizione ad un’economia a basso consumo di energia fossile estendendosi a tutti i settori ad elevata produzione di gas serra.

Il team di BMO Global Asset Management ha sviluppato le nuove linee guida lavorando a fianco del Consiglio Consultivo esterno in materia di Investimenti Responsabili, i cui membri includono tra gli altri Monsignor Justin Welby, Presidente, e Howard Pearce, in precedenza membri del Fondo Pensione dell’Agenzia per l’Ambiente del Regno Unito. Questa politica è uno dei cambiamenti più importanti e riserva a BMO Global Asset Management un posto in prima fila come leader in materia di cambiamento climatico”, ha commentato Monsignor Justin Welby, Presidente del Consiglio Consultivo esterno in materia di Investimenti Responsabili di BMO Global Asset Management.

Le nuove linee guida arrivano in risposta alla crescente ricerca da parte degli investitori dei fondi etici di evitare in particolare l’investimento in società coinvolte nell’estrazione di combustibili fossili.
I fondi che saranno interessati da subito da questo aggiornamento sono:
• Responsible Global Equity Fund
• Responsible Global Emerging Markets Equity Fund

La nuova direttiva sarà estesa anche alle strategie focalizzate sul Regno Unito[1] che fanno parte della gamma di fondi Responsabili dall’1 gennaio 2020, alla luce del fatto che le società petrolifere compongono una quota consistente del benchmark del Paese. L’intera gamma di fondi responsabili di BMO sarà esente da investimenti in società con riserve di combustibili fossili entro l’1 gennaio 2020.

Vicki Bakhshi Head of Governance and Sustainable Investment di BMO Global Asset Management (EMEA), ha così commentato gli aggiornamenti sulla politica in ambito di cambiamento climatico “se tutte le riserve di combustibili fossili attualmente note venissero estratte e bruciate, avremmo la certezza che il mondo non rispetterà il vincolo di 2 gradi di incremento della temperatura stabilito dall’Accordo di Parigi. Pertanto, siamo giunti alla conclusione che l’investimento in società con riserve di combustibili fossili sia sempre meno compatibile con gli obiettivi etici e di sostenibilità della gamma di strategie Responsabili che gestiamo”.

Detto questo, non è importante solo ciò che viene escluso. In materia di cambiamento climatico, così come su altri temi, questi fondi cercano di dirigere il capitale in maniera positiva verso società operanti in maniera sostenibile o che forniscono soluzioni alle sfide globali, tra cui il cambiamento climatico.

Crediamo inoltre nell’agire in qualità di gestori responsabili di capitali. Sia nelle strategie Responsabili, e più ampiamente in tutti i nostri investimenti, continuiamo a far sentire la nostra voce di investitori tramite attività di engagement con le società e le Autorità di Vigilanza per incoraggiarli ad adottare strategie che favoriscano la transizione a un’economia a basso impatto ambientale”, ha concluso Vicki Bakhshi.

La gamma di fondi Responsabili di BMO applica numerosi criteri etici e di sostenibilità che indicano quali siano le società nelle quali le differenti strategie possono investire. Questi criteri sono stabiliti dal team di Governance e Investimenti Sostenibili.

BMO Global Asset Management offre una gamma aggiuntiva di soluzioni di investimento che affrontano la sfida del cambiamento climatico, tra cui servizio di Responsible Engagement Overlay (reo™); strategie sui green bonds; approcci “green” agli investimenti immobiliari e il proprio fondo comune con filtro sul carbon fossile domiciliato in Canada.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti