Usa: per Goldman Sachs Pil all’1,9% l’anno prossimo

A
A
A
di Redazione 29 Novembre 2012 | 14:02

La banca d'affari svela le sue stime per l'anno prossimo. Per equity Usa gli esperti dell’istituto bancario nel 2013 indicano un target a 1.575 punti per l'indice S&P 500

LE STIME – Il 2012 sta per terminare e le banche d'affari cominciano a presentare le loro stime e le loro previsioni sui mercati finanziari dell'anno prossimo. La crisi dominerà ancora i maggiori indici globali? L'economia europea si lascerà alle spalle il momentaccio e ripartirà? E gli Stati Uniti? Sono tante le domande a cui rispondere. E gli analisti di Goldman Sachs hanno detto la loro sui mercati azionari. Per equity Usa gli esperti dell’istituto bancario nel 2013 indicano un target a 1.575 punti per l'indice S&P 500.

FISCAL CLIFF – "L'economia a stelle e strisce si rafforzerà nel 2013", spiegano gli analisti della banca astatunitense, "l'ambiente politico turbolento che ha ridotto la presa di rischio delle aziende finirà quest'anno. Il fiscal cliff verrà eliminato, ma le tasse aumenteranno e la spesa federale saranno tagliati". Secondo le previsioni di Goldman l'economia Usa crescerà dell'1,9% l'anno prossimo e del 2,9% nel 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X