La Juve guarda all’estero per una squadra B

A
A
A
di Redazione 7 Marzo 2016 | 16:02

Vista l’impossibilità di crearne in Italia, la società di Agnelli ha pensato alla Spagna per far crescere i propri giovani.

La Juventus, secondo quanto riporta Tuttosport, sarebbe alla ricerca di una squadra B all’estero, visto l’impossibilità di crearne in Italia. La società di Agnelli ha pensato alla Spagna per far crescere i propri giovani.

L’ACCORDO CON IL LEGANES – Nei giorni scorsi Federico Cherubini, direttore del settore giovanile, ha stretto un accordo di partnership con il Leganes, squadra della seconda divisione spagnola. Con il club iberico la collaborazione era già andata bene per il prestito di Gabriel Appelt Pires, centrocampista brasiliano che sarà anche riscattato dalla capolista della Segunda Division. Le prospettive infatti sono interessanti anche per questo: il Leganes è attualmente in testa alla Serie B spagnola, l’ipotesi di far crescere i propri giovani in Liga può essere un vantaggio non da poco per la Juve.

LE ALTRE SQUADRE – Non solo Spagna, però. Perché attualmente i bianconeri hanno ottimi rapporti all’estero anche con varie altre squadre, visto che 15 calciatori (su 56 complessivi in prestito) di proprietà Juve giocano attualmente lontano dall’Italia. Società “amiche” (come succede col Sassuolo entro i nostri confini) sono, per esempio, Eintracht Francoforte e Rapid Vienna, ma anche gli olandesi del Den Bosch e dello Zwolle e i belgi dello Zulte Waregem, Westerlo e Cercle Brugge.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X