Seduta rosso sangue per Ferrari, Piazza Affari chiude a -3%

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Febbraio 2016 | 16:54

I numeri del "cavallino" non entusiasmano, anzi le previsioni 2016 fanno scattare robuste vendite e il titolo chiude a -9,7%, rispetto a un calo medio del 3% del listino di Milano. Solo Atlantia resta invariata

ANCHE MILANO CADE – La caduta di Wall Street in scia alla nuova perdita del petrolio, che risente del venir meno dell’ipotesi di un’intesa tra Arabia Saudita e Russia, scatena vendite su tutti i listini europei e Piazza Affari non fa eccezione, complici anche alcune trimestrali che sono state accolte molto male come quella di Ferrari, di cui preoccupano in particolare le previsioni per il 2016.

FERRARI IN ROSSO, SI SALVA ATLANTIA – Così a fine giornata il Ftse Mib cede il 3,05%, il Ftse Italia All-Share perde il 2,91% e il Ftse Italia Star è in rosso dell’1,79%, col Ftse Aim Italia a -0,28%. Se tra le blue chip si salva dal rosso Atlantia, rimasta invariata sui prezzi di ieri (come Blue Financial Communication tra le piccole dell’Aim Italia), i ribassi più robusti, a parte i diritti Saipem (-17,33% a 2,29 euro l’uno) riguardano proprio Ferrari, oltre a Mps, Bper e Stm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

La Serie A ripartirà il 20 giugno per evitare il crack

NEWSLETTER
Iscriviti
X