Wall Street mette ko le borse del vecchio continente, Milano compresa

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Febbraio 2016 | 15:42

La partenza in deciso calo di New York fa scattare robuste prese di profitto su tutti i listini europei, con titoli finanziari e petroliferi tra i più venduti. A Milano scatta una raffica di sospensioni al ribasso


NEW YORK MANDA KO LE BORSE EUROPEE – L’apertura in calo di Wall Street, dove il Dow Jones al momento cede l’1,53%, l’S&P500 segna -1,29% e il Nasdaq è in rosso dell’1,12%, in lieve recupero dai minimi toccati nella prima mezzora di scambi, pesa sui listini europei, con Londra a -2,47%, Parigi in rosso del 2,72% e Francoforte in calo dell’1,73% (l’indice Eurostoxx50 perde a sua volta il 2,39%).

A MILANO SCATTANO LE SOSPENSIONI AL RIBASSO – Non si salva dal rosso, ovviamente, neppure Piazza Affari dove il Ftse Mib cade del 2,93%, il Ftse Italia All-Share è in ribasso del 2,84% e il Ftse Italia Star segna -1,88% (e il Ftse Aim Italia a sua volta oscilla a -0,49%). Tra le blue chip tricolori non vi sono variazioni positive, mentre al ribasso segnano -16,53% i diritti per l’aumento Saipem da 3,5 miliardi. Sono sospesi al ribasso Bpm, Tenaris, Ubi Banca e Yoox Net a Porter; tra i titoli che sono tornati a scambiare i peggiori sono Mps (-8,55%), Bper (-6,15%), Saipem (-5,59%) ed Eni (-4,79%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X