Agata chiude un aumento da 2 milioni di euro per rafforzare Prestiamoci

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Dicembre 2015 | 10:43

Agata Spa, cui fa acpo il marchio Prestiamoci, rafforza il capitale con un aumento da 2 milioni di euro, per sviluppare la piattaforma online di prestiti tra privati

Finale d’anno ricco di fermenti per Digital Magics, business incubator quotato su Aim Italia che in una nota segnala come la parteipata Agata Spa, proprietaria del marchio Prestiamoci, abbia chiuso un aumento di capitale di 2 milioni di euro a cui hanno partecipato Innogest Sgr come lead investor, oltre a Banca Sella Holding, Club Italia Investimenti 2 e altri “importanti investitori italiani e internazionali”. A seguito dell’operazione Digital Magics detiene una quota del 17,2 % di Agata Spa.

PRESTIAMOCI SI RAFFORZA – Agata è l’unica startup italiana autorizzata come finanziaria da Banca d’Italia per la gestione di una piattaforma di prestiti fra privati online. Dopo una prima fase di rilancio del modello di business e riorganizzazione della società da parte di Digital Magics e del management, Prestiamoci sta ulteriormente rinforzando il team e la piattaforma tecnologica. Nel 2015 infatti ha ottenuto da Banca d’Italia la licenza di “istituto di pagamento” per la controllata (al 100%) PituPay così da gestire i flussi finanziari direttamente, senza l’appoggio ad altre banche e istituti di credito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca del Fucino punta sulla startup

Banche, il fintech è vostro alleato

La tecnologia europea? Ha il suo vantaggio competitivo nel “purpose”

NEWSLETTER
Iscriviti
X