Va in porto l’aumento di capitale di Standard Chartered

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Dicembre 2015 | 10:32

L'aumento di capitale di Standard Chartered registra il tutto esaurito: è la conferma che la strategia del Ceo Bill Winters che punta a focalizzare l'istituto sull'Asia e a ridurre i costi è piaciuta agli investitori

STANDARD CHARTERED COMPLETA AUMENTO Standard Chartered ha raccolto circa 3,7 miliardi di sterline dopo che il 96,8% dei propri azionisti ha aderito all’aumento di capital esercitando i propri diritti su 705 milioni di nuove azioni che inizieranno ad essere scambiate sul mercato di Hong Kong dal 16 dicembre prossimo. La strategia del Ceo Bill Winters per ristrutturare la banca, focalizzata ormai sull’Asia, sembra dunque aver convinto gli investitori.

PIACE LA STRATEGIA DI WINTERS – L’aumento era stato annunciato dallo stesso Winters lo scorso novembre nell’ambito di un piano di rafforzamento patrimoniale e riallineamento della redditività dell’istituto dopo le perdite su crediti subite a causa del crollo delle quotazioni delle materie prime. Il piano prevede anche l’eliminazione di 15 mila posti di lavoro e risparmi di costi per 2 miliardi di sterline entro il 2018, la rinuncia al dividendo per il secondo semestre di quest’anno e un piano di ristrutturazione o cessione di oltre 70 miliardi di sterline di asset a rischio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, l’outlook sulle banche di Algebris

Banche, attive moratorie su prestiti per circa 44 mld di euro

Banche, ecco la mappa degli aiuti di Stato sui prestiti

NEWSLETTER
Iscriviti
X