Milano non riesce a rimbalzare, ancora in crisi Mps

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Dicembre 2015 | 09:31

Svanisce rapidamente il segno positivo a Piazza Affari, dove continua la caduta di Mps. In recupero Unipol, Anima e Saipem, cedono Yoox Net a Porter e Cnh Industrialz

MILANO APRE POSITIVA POI RIPIEGA – Ancora un avvio positivo a Piazza Affari seguito da nuove prese di profitto che riportano rapidamente gli indici poco sotto i livelli visti ieri in chiusura. Il Ftse Mib oscilla a -0,26%, il Ftse Italia All-Share segna -0,29% e il Ftse Italia Star cede lo 0,32%. Ai rimbalzi dei titoli finanziari e petroliferi, oggetto di robuste vendite nei giorni scorsi, si contrappone il calo dei titoli del lusso e degli industriali.

SALGONO UNIPOL E ANIMA, ANCORA GIU’ MPS – Il peggiore di tutti è però ancora una volta Mps (-3,07% a 1,231 euro per azione), che continua a segnare nuovi minimi storici. Deboli anche Yoox Net a Porter e Cnh Industrial, mentre il rimbalzo è guidato da Unipol (+1,48%), già messasi in luce nelle ultime sedute, Anima Holding (+1,36%) e Saipem (+1,02%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: Piazza Affari resta una valida opportunità. Ecco perchè

Piazza Affari non è un posto per giovani: tra manager eterni e poco ricambio generazionale

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X