Unicredit al via per l’aumento di capitale

A
A
A
di Gianluca Baldini 30 Novembre 2016 | 14:27

UNICREDIT PREPARA IL CONSORZIO – Unicredit in luce a Piazza Affari, col titolo che guadagna il 2,6% a 1,93 euro per azione con quasi 133 milioni di pezzi scambiati, dopo il diffondersi di un’indiscrezione secondo cui la banca avrebbe già spedito lettere di invito a dieci banche per formare il consorzio per il suo aumento di capitale, che dovrebbe essere lanciato in febbraio per un ammontare tra i 10 e i 13 miliardi di euro.

IN 10 PER L’AUMENTO DI FEBBRAIO – Fonti vicine al dossier citate dall’agenzie Reuter hanno fatto il nome di Bank of America Merrill Lynch, Jp Morgan, Mediobanca, Morgan Stanley e Ubs come istituti che potrebbero svolgere il ruolo di joint global coordinator, mentre Citibank, Credit Suisse, Deutsche Bank, Goldman Sachs e Hsbc sarebbero state contattate per diventare co-global coordinator.

BCE PRONTA A SOSTENERE BTP – A ridare vigore al titolo è anche la voce, sempre rilanciata da Reuters che cita fonti interne alla Bce, che vuole Eurotower pronta ad incrementare come misura temporanea gli acquisti di Btp italiani sul mercato nel caso, ormai ritenuto probabile, di una vittoria del “no” al referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo e di conseguenti forti oscillazioni dei mercati. Dopo questa indiscrezione anche il rendimento sul Btp decennale guida italiano torna a flettere ed oscilla sull’1,98%-1,97%, mentre il Ftse Mib di Piazza Affari guadagna l’1,11%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X