Telecom Italia parla sempre più francese

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Ottobre 2015 | 13:15

Telecom Italia a tutto gas (+3%) a metà seduta. La partecipazione di Xavier Niel sale dall'11,2% al 15,1%, mentre anche Vivendi sembra voler salire ancora di peso

SALE LA PRESENZA FRANCESE IN TELECOM ITALIA Telecom Italia parla sempre più francese: mentre Vivendi, primo socio col 20% del capitale, non fa segreto dell’intenzione di incrementare la quota fino almeno al 22%-25%, Xavier Niel (fondatore di Iliad, in Francia secondo internet provider e terzo gestore mobile) che ieri aveva segnalato di detenere una quota equivalente all’11,209% dei diritti di voto del gruppo italiano, nelle segnalazioni alla Consob ha aggiornato la propria partecipazione al 15,143%.

LA STORIA POTREBBE ESSERE SOLO ALL’INIZIO – L’incremento della posizione lunga complessiva sarebbe avvenuto il 27 ottobre scorso. Si noti che dal dettaglio offerto dalle comunicazioni alla Consob è emerso che il possibile esercizio delle opzioni “call” consentirà a Neil di entrare in possesso dei titoli veri e propri solo tra il giugno 2016 e il giugno 2017. A Piazza Affari il titolo Telecom Italia a metà giornata guadagna al momento il 3% oscillando a 1,30 euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X