Usa: ancora in calo le richieste di sussidio di disoccupazione

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Ottobre 2015 | 14:30

Era dal dicembre 1973 che gli americani non chiedevano così pochi sussidi di disoccupazione, segno che il mercato del lavoro è in salute e potrà ancora rafforzarsi. Ma la Fed non sembra avere fretta sui tassi

SEMPRE MENO SUSSIDI DI DISOCCUPAZIONE – Le richieste di sussidio di disoccupazione negli Usa sono calate nella settimana conclusasi il 10 ottobre a sole 255 mila unità, 7 mila meno della settimana prima, sui minimi dal dicembre 1973. Lo ha annunciato oggi il Labor Department. In calo anche il numero complessivo di coloro che ricevono una qualche forma di sussidio pubblico, sceso a 2,16 milioni al 3 ottobre scorso, 50 mila persone in meno della settimana precedente.

LA FED DOVREBBBE ATTENDERE ANCORA – Per gli analisti i numeri confermano che il mercato del lavoro Usa è in salute e potrà continuare a migliorare anche nell’ultima parte dell’anno, anche se in pochi si spingono a ritenere che questo potrà indurre la Federal Reserve ad alzare i tassi già dal prossimo Fomc, in calendario il 27 e 28 ottobre prossimi: se ne parlerà semmai, secondo il consenso, a dicembre o a gennaio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X