Giornata no per Milano, nuovo tonfo per Mediaset

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Settembre 2015 | 15:56

Ai timori di una frenata della raccolta pubblicitaria dovuta ai problemi del settore auto si sommano giudizi negativi sulla controllata Mediaset Espana. Bene invece Tenaris, ma anche Stm e Mps

MILANO NON RIESCE A EVITARE IL SEGNO MENO – Niente da fare: dopo un avvio decisamente negativo Piazza Affari, assieme ai listini europei, era riuscita a recuperare fino a tornare moderatamente in positivo a metà giornata, ma il finale vede nuovamente prevalere le vendite e riporta in rosso gli indici, nonostante i buoni dati sulla fiducia dei consumatori negli States. Così il Ftse Mib chiude in calo dello 0,16%, il Ftse Italia All-Share cede lo 0,30% e il Ftse Italia Star perde l’1,80%.

TENARIS SI RIPRENDE, MEDIASET SOFFRE ANCORA – Tra le blue chip rimbalza Tenaris (+2,45%), seguita da Stm e Mps che chiudono appena sotto i 2 punti di rialzo. Giornata da dimenticare per Mediaset, che termina in calo del 4,89% su rinnovati timori sull’andamento della raccolta pubblicitaria a causa dello scandalo emissioni e del suo possibile impatto sui budget pubblicitari del settore auto e dopo che in un report Barclays ha ridotto da “equal weight” a “underweight”, con target price di 10 euro, il giudizio sulla controllata spagnola Mediaset Espana. In rosso di 4 punti abbondanti anche A2A.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X