Anche Bpm chiede fondi con la quinta Tltro

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Settembre 2015 | 15:04

A sorpresa oltre a Ubi Banca e Carige anche Bpm chiede e ottiene fondi dalla Bce nella quinta Tltro con cui sono stati assegnati poco più di 15,5 miliardi di euro di liquidità a lungo termine

ANCHE BPM PARTECIPA A TLTRO – Sorpresa parziale dai primi dati relativi alla quinta Tltro, diffusi dalla Bce. Per quanto riguarda l’Italia in particolare solo 3 dei primi 15 istituti hanno partecipato all’asta di stamattina, richiedendo fondi per complessivi 2,96 miliardi. Nel dettaglio Ubi Banca ha richiesto come previsto 2 miliardi, Banca Carige 710 milioni e, a sorpresa, Bpm ulteriori 250 milioni.

ASSEGNATI IN TUTTO SOLO 15,55 MILIARDI – Come invece previsto non hanno presentato ulteriori richieste Unicredit, Mps, Mediobanca, Banco Popolare, Bper, Credem, Credito Valtellinese, Popolare di Sondrio, BpVi, Veneto Banca, Iccrea e Intesa Sanpaolo. I 2,96 miliardi ottenuti dalle banche italiane rappresentano il 19% dei 15,55 miliardi erogati dalla Bce, un dato quest’ultimo nettamente inferiore alle attese del mercato, che fino a ieri non escludeva potessero essere iniettati fino a una cinquantina di miliardi di euro. Con quest’ultima operazione la Bce ha iniettato nell’eurosistema bancario poco più di 400 miliardi di euro di liquidità a lungo termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Asset allocation: ecco cosa fare se anche in Europa aumentano i tassi

Mercati, Eurozona: ecco cosa occorre per tornare a correre

NEWSLETTER
Iscriviti
X