Borsa in ripresa, dossier Saipem sotto i riflettori

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Settembre 2015 | 16:47

Il rimbalzo odierno premia i titoli del lusso e i finanziari, con anche Buzzi Unicem tra i migliori. Ma a far parlare è soprattutto Eni, che potrebbe diluirsi in Saipem per far spazio a Cdp

MILANO TORNA A RECUPERARE – In sintonia con i principali listini europei e con Wall Street, Milano recupera terreno, senza farsi condizionare dal risultato delle elezioni greche o dai downgrade sui rating sovrani di Francia e Giappone. A fine seduta il Ftse Mib segna +1,12%, mentre il Ftse Italia All-Share chiude a +1,03% e il Ftse Italia Star rimbalza dello 0,78%. Sul fronte obbligazionario i Btp decennali vedono lo spread contro Bund risalire all’1,12%, dopo la notizia di un lieve rallentamento degli acquisti bond sul mercato da parte della Bce.

LUXOTTICA BRILLA, ENI GUARDA A CDP PER SAIPEM – Tra le blue chip italiane si mette in luce Luxottica (+4,5% a fine giornata, il titolo già giovedì aveva visto Morgan Stanley confermare il proprio “overweight”, con target price a 65 euro), tra i migliori in una giornata che ha premiato tutto il settore del lusso. Bene anche Yoox, Buzzi Unicem e Mediaset, tutti sopra i 3 punti percentuali di guadagno. Eni, che oggi ha staccato un dividendo di 40 centesimi, chiude in calo di appena 10 centesimi grazie a voci di un accordo con Cdp per lanciare un aumento di capitale di Saipem che il cane a sei zampe non sottoscriverebbe, diluendosi sotto il 30% dall’attuale 13% per far spazio proprio a Cdp nell’azionariato. L’operazione avverrebbe non prima di fine ottobre, per non rubare spazio all’Ipo di Poste Italiane.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X