Jp Morgan vede fatturato e margini banche d’affari sotto pressione

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Settembre 2015 | 10:22

Il prevedibile calo della volatilità nei prossimi mesi finirà col comprimere il fatturato ma anche i margini e l'utile per azione delle banche d'affari, che vedono i conti prosperare con mercati altalenanti

BANCHE D’AFFARI, IL SECONDO SEMESTRE SARA’ DURO – Un trimestre difficile quello che si andrà a chiudere a fine mese per le banche d’affari, almeno secondo l’opinione degli analisti di Jp Morgan Chase secondo i quali si potrebbe registrare un calo del giro d’affari complessivo del settore del 19%. Limata di un paio di punti percentuali anche le stime sugli utili per azione, dato che l’incremento della volatilità causato dalla crisi cinese potrà “calare significativamente una volta che il mercato si sarà stabilizzato non solo in Asia ma globalmente”.

DA CALO VOLATILITA’ POSSIBILE IMPATTO SU MARGINI E UTILI – Questo se da un lato potrebbe indurre gli investitori a tornare a guardare ai mercati azionari, rischia di deprimere il giro d’affari degli intermediari e avere dunque in un impatto negativo anche su margini e utili delle banche d’affari sia nel terzo sia nel quarto trimestre dell’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, reti e consulenti: così saranno nel terzo millennio

Asset allocation, settore finanziario: cosa fare dopo le trimestrali

Banche, crediti deteriorati: arriva il diktat

NEWSLETTER
Iscriviti
X