Dopo due giorni di sofferenza arriva il rimbalzo: +5,86%

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Agosto 2015 | 15:48

A Milano arriva il rimbalzo dopo due giorni di continue sofferenze. Grazie a titoli bancari come Bper o Intesa Sanpaolo, che chiudono in rialzo di oltre l'8%, gli indici sfiorano i 6 punti di recupero

MILANO A TUTTO GAS – Piazza Affari chiude in gran spolvero dopo due sedute da brivido, guidando il rimbalzo dei listini del vecchio continente dopo che Pechino ha tagliato per la quinta volta da novembre i tassi su depositi e prestiti a un anno. A fine giornata il Ftse Mib segna così +5,86%, il Ftse Italia All-Share chiude a +5,6% e il Ftse Italia Star recupera il 3,63%.

VOLANO LE BANCHE, BENE ANCHE STM – Tra le blue chip del listino italiano oggi non vi sono segni negativi, perfetto contrappasso di ieri, quando neppure un titolo era riuscito a evitare il rosso. I migliori a fine giornata sono finanziari come Bper e Intesa Sanpaolo, che salgono di oltre 8 punti a testa. Molto bene anche Banco Popolare (+7% abbondante) e Unicredit (che sfiora i 7 punti di rialzo), con Stmicroelectronics (+6,95%) migliore tra i titoli non finanziari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: Piazza Affari resta una valida opportunità. Ecco perchè

Piazza Affari non è un posto per giovani: tra manager eterni e poco ricambio generazionale

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X