Milano perde quasi il 6% al termine di una seduta volatile

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Agosto 2015 | 15:49

Oggi dalle vendite non si salva nessuno a Piazza Affari: gli investitori vendono i petroliferi, ma anche industriali, titoli del lusso e del comparto finanziario. Tenaris, Eni, Fca, Yoox e Mps tra i peggiori

UNA GIORNATA DA RICORDARE, IN NEGATIVO – Milano vive una seduta fortemente volatile, dominata dalla negatività e dalle vendite degli investitori istituzionali che procedono a ridurre quanto più rapidamente possibile il profilo di rischio dei portafogli, portando a casa i profitti su tutti i listini, titoli e settori. A fine giornata il Ftse Mib cede il 5,96%, il Ftse Italia All-Share perde il 5,31% e il Ftse Italia Star termina in rosso del 3,5%.

A PICCO PETROLIFERI, CICLICI E FINANZIARI – Inutile cercare segni positivi tra le blue chip italiane, che vedono prevalere le vendite ovunque da inizio a fine seduta. Tra i peggiori oggi si segnalano i titoli del comparto petrolifero, gli industriali, il lusso e naturalmente del comparto finanziario. Tenaris finisce a -9%, Eni chiude a -7,28%, Fiat Chrysler Automobiles segna -7,07% e Yoox -6,86%, mentre il più debole tra i bancari è a fine giornata Mps con un calo del 6,46%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X