Europa positiva nonostante avvio incerto di Wall Street

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Agosto 2015 | 15:00

Le trimestrali sostengono i listini europei, nonostante il tracollo della borsa greca riaperta dopo 5 settimane di chiusura forzata. A New York il tonfo del petrolio trascina al ribasso i titoli del settore e pesa sugli indici

L’EUROPA RESISTE IN RIALZO – I listini europei continuano per il quinto giorno consecutivo a mostrare variazioni positive degli indici, grazie ad un buon flusso di trimestrali, nonostante il tracollo della borsa di Atene, riaperta dopo 5 settimane di chiusura forzata, e l’apertura incerta di Wall Street. Se Londra al momento segna -0,25%, Parigi guadagna lo 0,59%, Francoforte segna +1,23%, Madrid oscilla a +0,78% e Milano sale dello 0,90%.

WALL STREET INCERTA, PESA CADUTA PETROLIO – A New York, invece, il Dow Jones cede lo 0,54% (complice il “tonfo” di Chevron, Ibm, Caterpillar ed ExxonMobil, tutte in rosso di un punto percentuale o più), con l’S&P500 a -0,13%, il Nasdaq che resta a -0,03% e le small cap del Russell 2000 che oscillano a -0,04%. I T-bond dal canto loro vedono il rendimento del decennale portarsi sul 2,17% e quello del trentennale sul 2,89%, mentre l’oro scivola nuovamente a 1.092,40 dollari l’oncia (2,7 dollari meno di venerdì sera), l’argento viene indicato a 14,67 dollari (7 centesimi meno dell’ultimo fixing) e il petrolio cade a 46,14 dollari al barile, circa un dollaro meno della precedente chiusura.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico della settimana di Aldrovandi

Mercati: ecco perchè assisteremo ancora al rally di fine anno

Investimenti: mercati sotto pressione

NEWSLETTER
Iscriviti
X