Poste Italiane vede gli utili volare, in autunno ci sarà l’Ipo

A
A
A
di Luca Spoldi 31 Luglio 2015 | 15:33

Poste Italiane chiude una semestrale con utili pari a 435 milioni, quasi il doppio dello scorso anno, e presenta domanda di ammissione a Borsa Italiana. L'Ipo avverrà in autunno, probabilmente a ottobre

POSTE ITALIANE APPROVA SEMESTRALE – Con l’autunno dovrebbe concretizzarsi l’atteso sbarco di Poste Italiane in borsa. Il gruppo guidato da Francesco Caio ha infatti chiuso il primo semestre del 2015 con un utile netto di 435 milioni, contro i 222 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente, annunciando l’avvio della fase esecutiva del progetto di quotazione con l’approvazione della domanda di ammissione a Borsa Italiana.

IN AUTUNNO SBARCO A PIAZZA AFFARI – Con l’operazione l’attuale azionista unico, il Tesoro italiano, punta a ricavare fino a 4 miliardi di euro;  le privatizzazioni italiane proseguiranno poi con lo sbarco sul listino di Ferrovie dello Stato, probabilmente già l’anno venturo. Quanto a Poste Italiane, il quasi raddoppio dell’utile netto è dovuto in parte alla nuova disciplina sull’Irap. In ogni caso l’utile operativo (638 milioni) è cresciuto del 26% ai 506 milioni di un anno prima, mentre la posizione finanziaria netta consolidata è in avanzo di 4,6 miliardi, confermandosi sui livelli di fine 2014.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

La Serie A ripartirà il 20 giugno per evitare il crack

NEWSLETTER
Iscriviti
X