Mps, l’aumento di capitale arriva a quota 8,8 miliardi

A
A
A
di Gianluca Baldini 27 Dicembre 2016 | 16:50

Le azioni e i bond di Mps restano sospesi dalle negoziazioni. La Vigilanza Bce “ha chiesto un aumento di capitale da 8,8 mld euro, superiore ai precedenti 5 mld, probabilmente per arrivare a un livello target di total capital ratio senza i subordinati e per assorbire il venir meno del contributo di Atlante. Il CET1 dovrebbe attestarsi al 13-14%, ma resta da chiarire cosa succede alle coperture e ai crediti ‘forborne'”, sottolinea Equita Sim (hold, Tp 28 euro).

“Il Ceo di Mps Morelli ha dichiarato che la banca dovrá presentare alla Bce un nuovo piano di ristrutturazione. Il piano precedente che prevedeva lo spin-off integrale degli Npl non è quindi piú di attualitá. Infine, nel decreto del Governo per l`intervento in  è chiarito che: il valore attribuito alle azioni Mps in sede di conversione dei Tier1 e Tier2 sará lo stesso di quello utilizzato per l`aumento di capitale del Governo e non c`è quindi un prezzo privilegiato a favore dello Stato; lo swap tra equity e bond senior per i detentori di subordinati upper Tier2 2018 retail riguarderá tutti gli obbligazionisti (anche coloro che hanno acquistato successivamente) con l`esclusione di quelli acquistati da controparti qualificate o clienti professionali”, prosegue Equita.

“La complessitá delle operazioni e del processo (nuovo piano industriale, ok della Bce) implicano che bond e azioni rimarranno sospesi dalle quotazioni per alcune settimane, almeno fino a marzo” secondo alcune fonti di stampa; “in base a calcoli preliminari, inserendo un aumento da 8,8 mld, secondo noi le nuove azioni saranno emesse a un prezzo di 17,4 euro e il numero di azioni della banca salirá da 29 mln a 527 mln”, conclude Equita.

Banca Imi lascia il rating sul titolo in revisione “fino a quando la  situazione non diventerá piú chiara in termini di fabbisogno di capitale e del piano di ristrutturazione”. In generale, gli analisti pensano che “una soluzione per il problema di Mps senza impatto” o con implicazioni  limitate “sui detentori di bond potrebbe ridurre il rischio sistemico del settore, a nostro avviso”. Banca Imi ha poi messo in revisione anche il  giudizio sui cover e senior bond (prima buy) e sui subordinati (prima sell).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps, correre per evitare il terremoto bancario

Mps, i pm chiedono 8 anni per Mussari

Mps, i 2 paperoni di Widiba

NEWSLETTER
Iscriviti
X