Milano rimbalza in sintonia con l’Europa e New York

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Giugno 2015 | 16:24

Finale di giornata in gran spolvero per Piazza Affari, grazie al deciso rimbalzo dei listini europei e di Wall Street nella speranza di passi in avanti nelle trattative sul debito greco. In luce banche e titoli del lusso

MILANO RIMBALZA SPERANDO IN BRUXELLES – I mercati europei incrociano le dita e interrompono la loro caduta, nel giorno in cui a Bruxelles Alexis Tsipras, Angela Merkel e Francois Hollande si incontrano per cercare di fare passi avanti nella trattativa sul debito greco, mentre anche Wall Street parte bene con tutte le 30 blue chip del Dow Jones in rialzo come non accadeva da giorni. Milano ringrazia e torna a salire, col Ftse Mib che chiude a +2,5%, il Ftse Italia All-Share in rialzo del 2,34% e il Ftse Italia Star che finisce a +1,76%.

VOLANO LUSSO E BANCHE, TRANNE MPS E CARIGE – Tra i singoli titoli brillano oggi Yoox, Ubi Banca e Moncler, tra i 5 e i 4 punti di rialzo a testa, mentre anche Bpm e Intesa Sanpaolo chiudono rispettivamente a +3,8% e +3,6%, con gli analisti che tornano a segnalare come un rialzo graduale dei tassi faccia bene a banche (e assicurazioni) consentendo migliori risultati in termini di gestione dei portafogli e margini d’interesse. In modesto ribasso Mps, dopo il rimbalzo di ieri, e Buzzi Unicem, che continua a soffrire le tensioni ucraine. Sottotono anche Banca Carige, specie i diritti (che cedono  un altro 3% abbondante), mentre Aedes come ieri vede volare i titoli (+24,1%) e cadere i diritti (-15,6%) per l’aumento da 40 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: Piazza Affari resta una valida opportunità. Ecco perchè

Piazza Affari non è un posto per giovani: tra manager eterni e poco ricambio generazionale

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X