Dollaro in ripresa dopo i dati macro, cedono oro, bond e petrolio

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Maggio 2015 | 14:30

Indici che oscillano attorno ai livelli di ieri dopo il dato sulle aperture dei nuovi cantieri edilizi, più forte delle attese. In ripresa il dollaro, calano i T-bond, l'oro e il petrolio

WALL STREET MEDITA SUI DATI – Il dato sull'avvio di nuovi cantieri edilizi negli Usa (“housing starts”) segna in aprile un rialzo dei 20,2% toccando i massimi dal 2007 e battendo le stime mediamente attorno al  +9,1%. Il dollaro gradisce il dato e torna a recuperare terreno, con l’euro che cede l’1,4% a 1,1153 dollari mentre gli indici azionari reagiscono in modo cauto. Il Dow Jones resta a -0,05% mentre l’S&P500 oscilla a -0,03%, il Nasdaq segna +0,03% e le small cap del Russell 2000 cedono lo 0,12%.

BOND IN CALO, DEBOLI ANCHE ORO E PETROLIO – I T-bond dal canto loro interpretano i dati come un segnale di nuovo rafforzamento della crescita e perdono terreno, col rendimento del decennale che si riporta sul 2,28%, mentre quello del trentennale sul 3,07%. L’oro scivola a 1.215 dollari l’oncia (12,6 dollari meno di ieri), l’argento viene indicato a 17,41 dollari (32 centesimi di perdita), mentre il petrolio scivola sui 58,30 dollari al barile, circa 1,1 dollari meno della chiusura precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, settori: ecco vincitori e vinti da inizio 2021

Mercati: ecco come funziona la correlazione tra la disoccupazione e Wall St.

Asset allocation, Wall Street: ecco vincitori e vinti dall’annuncio del vaccino

NEWSLETTER
Iscriviti
X