New York parte in rialzo, frenano i bond

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Maggio 2015 | 14:45

La settimana parte all'insegna del recupero a Wall Street che dopo un'ora di lavoro vede indici azionari in crescita mentre cedono ancora i T-bond. Il petrolio rifiata, per l'Opec il crollo fu dovuto a speculazione

NEW YORK IN RIPRESA – Wall Street apre la settimana in recupero, con l’indice Dow Jones che dopo un’ora di lavoro segna +0,49%, mentre l’S&P500 sale dello 0,56%, il Nasdaq oscilla a +0,72% e le small cap del Russell 2000 guadagnano lo 0,55%. Tra le blue chip americane si mettono in luce United Technologies, 3M, Ibm, Merck e Exxon Mobil, mentre perdono quota Mc Donald’s e Boeing.

CALANO I T-BOND, BENE L’ORO – Prosegue intanto la discesa delle quotazioni dei T-bond, che vedono il rendimento sul decennale risalire al 2,10% e quello sul trentennale al 2,81%, mentre l’oro rimbalza a 1.188,40 dollari all’oncia (13,9 dollari più di venerdì), l’argento si porta a 16,63 dollari (mezzo dollaro di recupero) e il petrolio oscilla a 58,84 dollari al barile (una trentina di centesimi meno dell’ultimo fixing) dopo che l’Opec ha ribadito che oltre all’incremento dell’offerta da parte di produttori non aderenti al cartello in un momento di domanda debole a far precipitare lo scorso anno fino ad un 60% le quotazioni del greggio è stata una forte componente speculativa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche Usa, in arrivo tesoro da 2mld ai soci

Mercati, Powell ridà fiducia a Wall Street

Mercati, ecco come si comporta Wall St. negli anni post-elettorali

NEWSLETTER
Iscriviti
X