A brevissimo firma Unicredit-Banco Santander sul risparmio gestito

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Aprile 2015 | 16:26

Voci sul finale di giornata danno per imminente la firma dell'accordo tra Unicredit e Banco Santander per integrare le attività di risparmio gestito. Nascerebbe un gruppo da 400 miliardi di masse gestite

UNICREDIT-SANTANDER, FORSE E’ FATTA – Sul finale di giornata si intensificano le anticipazioni di un accordo tra Unicredit e Banco Santander sul risparmio gestito. Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters  perla firma ufficiale sarebbe questione “di giorni, se non di ore”. Pioneer Investments, controllato da Unicredit, dovrebbe pertanto integrare le proprie attività con Santander Asset Management, con la costituzione di una holding controllata da Unicredit al 50% mentre il rimanente 50% farebbe capo a Warburg Pincus e General Atlantic, due fondi di private equity che già partecipano a Santander Asset Management.

PIONEER USA RESTA NEL GRUPPO – A tale holding farebbe capo, secondo fonti citate da Reuters, il 100% di Pioneer Usa e i due terzi di una subholding in cui confluiranno le attività di Santander Asset Management e quelle di Pioneer nel resto del mondo. Al Banco Santander farebbe invece capo il restante terzo della subholding. In questo modo nascerebbe un gruppo con circa 400 miliardi di masse in gestione, fra i primi dieci in Europa e i primi trenta nel mondo. Una volta siglato l’accordo a livello societario resterebbero da redigere i contratti e i patti parasociali, fatto che porta a prevedere finalizzazione definitiva dell’operazione nel secondo semestre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm rialza la testa in scia ai rumors sull’M&A. I prossimi target tecnici

Fca apre un gap rialzista in scia ai rumors sull’interesse di Renault/Nissan

Banca popolare di Bari: cessioni, cavaliere bianco o spezzatino?

NEWSLETTER
Iscriviti
X