I “tori” ripartono all’attacco in tutta Europa

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Marzo 2015 | 10:57

La pausa di ieri sembra essere stata rapidamente lasciata alle spalle, così in tutta Europa gli indici azionari tornano a correre. Tra le blue chip solo Deutsche Post soffre conti deludenti, volano i titoli dell'auto

TUTTA EUROPA TORNA A CORRERE – La pausa “fisiologica” dei mercati europei pare già conclusa, con gli investitori che sembrano guardare con ottimismo alla nuova missione della “troika” in Grecia dove si cercherà di capire l’entità del “buco” nei conti pubblici di Atene e i tempi e i modi con cui attuare le riforme promesse. Intanto dopo che Tokyo ha chiuso in modesto rialzo (indice Nikkei225 a 18.723 yen, +0,32%) e Hong Kong ha perso quota (-0,75%), a Londra prevale un modesto segno positivo (+0,27%) mentre rialzi più consistenti sono segnati da Parigi (+1,72%), Francoforte (+1,62%), Madrid (+1,09%) e Milano (+1,42%).

SOLO DEUTSCHE POST DELUDE E PERDE QUOTA – Dal canto suo l’Eurostoxx50 sale dell’1,71%, con solo Deutsche Post in calo (del 3,37%) nonostante una trimestrale che ha in parte deluso le attese e a causa di prospettive deludenti per l’esercizio in corso. Tra i migliori componenti del paniere paneuropeo si notano Volkswagen, Bmw e Airbus Group, tutte sopra il 3% di guadagno. Bene anche Orange, Bayer, Anheuser-Busch InBev, Schneider Electric e Sanofi, che oscillano attorno al 2,5% di rialzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

5 titoli da comprare sui listini europei

Finanziari europei in crisi, peggio di tutti fa Royal Bank of Scotland

Si torna a scendere, in scia ad assicurazioni, auto ed energia

NEWSLETTER
Iscriviti
X