Milano la mattina preferisce la prudenza

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Marzo 2015 | 09:02

Nonostante temi operativi come il possibile "risiko" bancario spingano titoli come Bper, mentre anticipazioni sui dati 2014 sostengono Finmeccanica, Piazza Affari resta nel complesso prudente

PIAZZA AFFARI PRUDENTE DI MATTINA – Mattinata sottotono sui listini europei, che come spesso è accaduto negli ultimi giorni sembrano voler attendere l’apertura di Wall Street prima di prendere una precisa direzione, pur se permangono temi operativi interessanti come il possibile nuovo “risiko” bancario europeo (e italiano). Dopo tre quarti d’ora di scambi il Ftse Mib oscilla a -0,12%, il Ftse Italia All-Share è indicato a -0,09% mentre il Ftse Italia Star sale dello 0,46%.

CORRONO FINMECCANICA, BPER E PIRELLI – Tra le singole blue chip si mette in luce Finmeccanica (+2,8%), dopo che ieri in audizione al Senato il numero uno, Mauro Moretti, ha preannunciato un risultato netto ordinario 2014 in crescita di 700 milioni di euro rispetto a quello del 2013. Sopra il 2% di guadagno anche Bper (che alcuni considerano possibile “preda” di altre popolari italiane) e Pirelli, mentre frenano tra gli altri Tenaris e Mps.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X