Il segno più prevale in tutta Europa

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Febbraio 2015 | 12:01

Sotto la spinta dei recuperi messi a segno da industriali, petroliferi e titoli bancari gli indici azionari del vecchio continente tornano a salire. Brillano Bayer, Societe Generale, Unicredit e Intesa Sanpaolo


TORNA IL SEGNO PIU’ IN EUROPA E IN ASIA – Mattinata positiva per i listini azionari europei, dopo che già Tokyo ha chiuso a +1,08% (indice Nikkei225 a 18.785 punti) e Hong Kong ha recuperato lo 0,50%. Se in tarda mattinata Londra si conferma sui livelli di ieri, Parigi segna +0,23%, Francoforte recupera lo 0,20%, Madrid è indicata a +0,33% e Milano è in rialzo dello 0,68%, anche grazie ai buoni dati macro diffusi in mattinata nel vecchio continente.

BRILLANO BAYER E I FINANZIARI, MALE SAINT GOBAIN – L’Eurostoxx50 dal canto suo segna un guadagno dello 0,22% con Bayer, Societe Generale, Unicredit e Intesa Sanpaolo che oscillano attorno ai 2 punti di rialzo, mentre Saint Gobain, che ieri ha diffuso i numeri del 2014 (poco sotto le attese di mercato) perde il 2,26%. Deboli anche Allianz, Deutsche Telekom e Sanofi, tutti l’1,8% e l’1% di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X