Draghi ha in portafoglio oltre 76 miliardi di bond italiani

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Febbraio 2015 | 13:14

La Bce e le 18 banche centrali di eurolandia hanno in portafoglio bond sovrani dei "piigs" per quasi 150 miliardi nominali. Di questi la metà è rappresentata da bond italiani, la Grecia si ferma a 19 miliardi


A fine 2014 l’eurosistema, ovvero la Bce e le 18 banche centrali nazionali dell’eurozona, avevano in portafoglio bond sovrani dei “piigs” (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) per 149,4 miliardi di valor nominale, corrispondenti ad un controvalore (“book value”) di 144,3 miliardi in tutto, con una maturità media di 3,7 anni.

ITALIA MAGGIOR BENEFICIARIA DEGLI ACQUISTI – Analizzando nel dettaglio i dati di nota come l’Italia con 76,2 miliardi di valor nominale e 73,9 miliardi di “book value” (per una maturità media di 3,8 anni) sia il paese che maggiormente ha beneficiato degli acquisti dell’eurosistema, seguito dalla Spagna (28,9 miliardi nominali, 28,6 miliardi di book value, 3,8 anni di maturità media) e dalla Grecia (19,8 miliardi nominali, 18,1 miliardi di book value, 3,5 anni di maturità media). Più modesti gli importi relativi a bond portoghesi (14,9 miliardi nominali, 14,3 miliardi di book value, 3,3 anni di maturità media) e irlandesi (9,7 miliardi nominali, 9,4 miliardi di book value e 4,3 anni di maturità media).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X