Morgan Stanley: nel 2013 più differenziazione tra banche europee

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Novembre 2012 | 11:52

Per gli analisti della banca d'affari statunitense nel 2013 Ubs, Bnp Paribas e Barclays saranno tra i migliori, maggiori problemi per gli istituti spagnoli e italiani

Per il settore bancario europeo si prospetta nel 2013 una maggiore diversificazione dei risultati dei vari istituti a fronte di uno scenario di fondo che resta debole.

Ne sono convinti gli analisti di Morgan Stanley, secondo cui le quotazioni ancora non riflettono il percorso finora fatto in termini di ripresa dei margini, deleveraging e risposte strategiche.

Tra i singoli gruppi, le preferenze degli analisti vanno a Ubs, Bnp Paribas, Barclays, Swedbank, Sberbank e Aberdeen, mentre le prospettive più deboli sembrano riguardare principalmente istituti spagnoli e italiani come Banco Popolare, Bankinter, Commerzbank, Icap, Mps e Sabadell.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X